NAVIGA IL SITO

Tasse, i big del web hanno risparmiato 46 miliardi (Corriere della Sera)

di Redazione Lapenna del Web 15 ott 2020 ore 07:38 Le news sul tuo Smartphone

analisi-tecnica-mercatiIl Corriere della Sera analizza la situazione legata alle imposte dei grandi colossi dell'era digitale e al periodo del lockdown che ha generato ricavi stellari grazie allo smart working e alle attività in remoto. Uno studio di Mediobanca, riportato nell'articolo di Sergio Bocconi, evidenzia il fatturato di 25 società del settore soft-web nel periodo 2015-2019 e nel primo semestre 2020.

Il totale dei ricavi aggregati raggiungerebbe, secondo lo studio, 1.014 miliardi con l'evidenza di un mercato sempre più focalizzato su alcune aziende di rilievo. Tra le 25 società che presentano un fatturato superiore agli 8,5 miliardi sono 14 le aziende americane e solo due appartengono al Vecchio Continente.

L'utile però sarebbe tassato solo per il 50% nei vari Paesi mentre il restante godrebbe di una fiscalità agevolata portando benefici alle aziende per oltre 46 miliardi. In Italia i colossi del web sono presenti attraverso società controllate che hanno generato ricavi per 3,3 miliardi nel 2019, ma il gettito fiscale arrivato nelle casse italiane sarebbe stato solo di 70 milioni di euro.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »