NAVIGA IL SITO

Tango Bond, pagati in contanti alcuni titoli?

Secondo gli analisti la mossa potrebbe avere un effetto nell'annosa disputa sul debito che il Paese sudamericano sta conducendo contro un gruppo di hedge fund americani

di Edoardo Fagnani 12 dic 2014 ore 11:54

TANGO BOND
Il Sole24Ore di martedì 9 dicembre ha scritto che l'Argentina ha offerto di pagare in contanti i detentori di alcuni tipi di bond in scadenza nell'ottobre 2015. Secondo gli analisti la mossa potrebbe avere un effetto nell'annosa disputa sul debito che il Paese sudamericano sta conducendo contro un gruppo di hedge fund americani che lo scorso 30 luglio ha provocato il secondo default in 13 anni. Se gli obbligazionisti accetteranno l'offerta avanzata dal ministro delle Finanze Axel Kicillof, le finanze della nazione sarebbero meno sotto pressione visto che verrebbe ridotto l'ammontare di bond in scadenza. E ciò potrebbe dare al governo di Cristina Kirchner meno incentivi per trovare un'intesa con gli hedge fund.

argentina3ALITALIA
Il Sole24Ore di martedì 9 dicembre ha scritto che Lufthansa, tramite il suo amministratore delegato Carsten Spohr, ha chiesto a gran voce che l'Unione Europea tratti l'accordo tra Etihad e Alitalia come un aiuto di Stato, come l'intervento di un governo nel capitale di una compagnia europea. Secondo il numero uno del colosso tedesco l'intervento di Etihad "deve essere accompagnato anche da un programma di ristrutturazione di Alitalia e dal divieto di dumping nelle tariffe e nella capacità". Alla domanda se Lufthansa sia insoddisfatta per l'approvazione dell'Antitrust europeo all'intesa Etihad-Alitalia, Spohr ha risposto che la partita a Bruxelles è ancora aperta e che l'indagine sta andando avanti.
Alitalia prevede che nel periodo compreso tra il 23 dicembre 2014 e il 7 gennaio 2015 trasporterà circa 800mila passeggeri, il 7% in più rispetto agli stessi giorni dello scorso anno. La compagnia aerea ha aggiunto che più della metà dei passeggeri viaggerà su rotte intercontinentali e internazionali.

GRECIA
La Grecia ha collocato titoli di stato con scadenza a tre mesi per un ammontare complessivo di 1,3 miliardi di euro. Il rapporto di copertura (rapporto tra ammontare richiesto e quantitativo offerto) è stato di 1,32, in contrazione rispetto al 2,41 del precedente collocamento di novembre. Il rendimento lordo offerto dal titolo è stato fissato all’1,8%, in aumento rispetto all’1,7% della precedente asta. La Grecia ha collocato anche titoli di stato con scadenza a sei mesi per un ammontare complessivo di 1,63 miliardi di euro. Il rapporto di copertura (rapporto tra ammontare richiesto e quantitativo offerto) è stato di 1,81, in contrazione rispetto al 2,09 del precedente collocamento di novembre. Il rendimento lordo offerto dal titolo è stato fissato al 2,15%, in aumento rispetto al 2% del precedente collocamento.

SEAT PAGINE GIALLE
Il Sole24Ore di giovedì 11 dicembre ha riportato le novità emerse su Seat Pagine Gialle dall'incontro dei vertici con la comunità finanziaria per la presentazione delle stime del gruppo. La società editoriale si avvia a concludere l’iter della ristrutturazione finanziaria entro il 2014 con la conversione del debito in azioni per iniziare il 2015 senza indebitamento. Tuttavia, il management ha anticipato che l’esercizio in corso si chiuderà con un fatturato leggermente inferiore alle attese, che indicavano in 400 milioni il giro d’affari sull’intero esercizio. Ciò non avrà, secondo quanto riporta il quotidiano, un significativo impatto sul margine operativo lordo, stimato a 32 milioni di euro. L’amministratore delegato Vincenzo Santelia ha comunicato che saranno necessari un paio d’anni per tornare a crescere.

WIND
Secondo quanto riportato da alcune agenzie stampa la spagnola Abertis avrebbe confermato l'interesse per le torri di trasmissione messe in vendita da Wind in Italia.


___________


Nota per il lettore

Per utilizzare in modo corretto questa rubrica è importante tenere presente che:
- la rubrica ha lo scopo di monitorare per voi tutte le notizie importanti che vengono pubblicate settimanalmente sulle società italiane e i principali gruppi internazionali che hanno emesso Corporate Bond; non abbiamo incluso i gruppi più solidi, perché riteniamo del tutto improbabile un loro default;
- la rubrica non intende fornire analisi e valutazioni sulle società emittenti, o notizie specifiche sulle loro emissioni obbligazionarie, ma semplicemente effettuare il monitoraggio della stampa per consentirvi di reperire notizie che magari vi erano sfuggite. Chiaramente spesso da quelle notizie si possono trarre informazioni utili per valutare lo stato di salute della società, e quindi anche eventuali problemi sul rimborso delle emissioni;
- la rubrica è di fatto una rassegna stampa settimanale, quindi non contiene analisi e giudizi di chi la redige. In ogni caso, qualsiasi notizia o commento contenuto nella rubrica non può essere interpretato come sollecitazione a fare o non fare, acquistare o vendere. Qualsiasi decisione di investimento o disinvestimento sarà presa da voi in totale autonomia.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Unisalute: cos'è e come funziona

Unisalute è una società assicurativa specializzata nella sanità. Fa parte del gruppo Unipol e gestisce numerosi fondi di assistenza sanitaria integrativa e casse professionali

da

ABCRisparmio

Come si effettua il riscatto della laurea

Come si effettua il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea consente di considerare validi per la pensione gli anni trascorsi all’università, come se si fosse lavorato anziché studiato Continua »