NAVIGA IL SITO

Smart working in Italia. Una legge per attirare professionisti stranieri (La Repubblica)

di Redazione Lapenna del Web 13 apr 2022 ore 07:36 Le news sul tuo Smartphone

azioni-italiaGrazie a una norma del decreto Sostegni Ter, anche l'Italia potrebbe iniziare ad attrarre i cosiddetti "nomadi digitali", ovvero un esercito di 35 milioni di lavoratori che muovono 700 miliardi di dollari e ricercano qualità della vita, bellezza dei territori e attenzione ai costi.

Secondo quanto riporta Rosaria Amato per La Repubblica, se prima questi lavoratori arrivavano in Italia con visti turistici, oggi la legge italiana permette loro di ottenere visti lavorativi prorogabili di anno in anno con procedura facilitata. Procedura estesa anche ai familiari, a cui è richiesta assicurazione sanitaria e un reddito minimo da stabilirsi entro la fine di aprile.

Secondo un rapporto pubblicato dall'associazione Nomadi Digitali, in un sondaggio si evince che molti dei nomadi digitali che vogliono venire in Italia prediligono "il Sud Italia e le Isole (43%), e la quasi totalità aspira a vivere nei piccoli comuni considerati luoghi dove la qualità della vita è migliore". Questa tendenza è riflessa nella direzione del Pnrr, il quale destina più di 1 miliardo di euro ai bandi per la riqualificazione dei piccoli borghi, con la proposta di realizzare strutture di coworking.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.