NAVIGA IL SITO

Rassegna stampa economico-finanziaria dell'8 gennaio 2020

di Mauro Introzzi 8 gen 2020 ore 07:42 Le news sul tuo Smartphone

Carige, il nuovo cda sale a 10 membri. Controllo al Fitd, fuori i Malacalza (Il  Sole24Ore)

Il quotidiano economico fa il punto della situazione sulla governance di Banca Carige. Nella giornata di ieri sono state presentate due liste per il consiglio di amministrazione: una da parte del Fondo interbancario per la tutela dei depositi, azionista al 79,99% del capitale, e una di Cassa Centrale Banca, che ha una quota del capitale dell'8,34%.

Il consiglio sarà formato da 10 membri, uno in più rispetto a quanto inizialmente previsto. La scelta è arrivata per rispettare gli obblighi sulle quote di genere (40%) introdotti con la Legge di Bilancio appena approvata. Dei 10 membri, 9 saranno garantiti al Fondo interbancario per la tutela dei depositi e 1 a Cassa Centrale Banca.

Il Sole24Ore riporta alcuni nomi espressi dal Fitd. Come quello del "futuro presidente Vincenzo Calandra Bonaura, ex vicepresidente di Unicredit". E quello di "Francesco Guido, manager stimato nel mondo bancario ed ex direttore generale di Banco di Napoli, destinato a indossare i panni del nuovo amministratore delegato della banca genovese e a riportarla sulla rotta della redditività sostenibile".

Il consigliere di minoranza espresso da Ccb sarà "Leopoldo Scarpa, ex direttore generale del Mediocredito trentino".

 

Atlantia: diktat del governo ad Autostrade (MF)

Il quotidiano finanziario descrive le richieste economiche dell'esecutivo per la revisione della concessione ad Autostrade per l'Italia, un dossier "che corre parallelo a quello della revoca, da mesi minacciata dall'esecutivo" e che pareva più vicina "per via della previsione contenuta nel decreto Milleproroghe sulla modifica degli indennizzi in caso di rescissione del contratto". Un affondo, quest'ultimo che potrebbe essere stata una mossa dell'esecutivo per indurre la società, e la sua controllante Atlantia, a tornare al tavolo della trattativa per la revisione del contratto.

MF scrive della proposta di "una sforbiciata del 5% alle tariffe attuali e poi un incremento annuo limitato al 2%, compresa l'inflazione". Un'eventualità che sarebbe però considerata non sostenibile da Autostrade, "in quanto si tradurrebbe in sacrifici per circa 3,5-4 miliardi nell'arco di tutta la convenzione".

 

Alitalia, il piano entro maggio. Bruciati 300 milioni l’anno (La Repubblica)

Il quotidiano fa il punto della situazione su Alitalia. Il vettore si sarebbe dato 5 mesi di tempo per riportare i conti in equilibrio. Da oggi, intanto, la compagnia accoglie un nuovo direttore generale: si tratta di Giancarlo Zeni, ex amministratore delegato di Blue Panorama.

Nei prossimi  mesi insieme al presidente Leogrande dovrà "stilare un agile piano industriale, rimettere in ordine i conti e ripartire da un’azienda che oggi può contare sui pochi spicci rimasti in cassa e sui 400 milioni di prestito elargiti dal governo".

Sul tavolo dei nuovi amministratori ci sono  poi due strade percorribili. Lo sviluppo naturale sarà la cessione a terzi. In alternativa c'è il conferimento di una newco, ovvero la trasformazione dell’attuale Alitalia in una nuova società.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: rassegna stampa
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »