NAVIGA IL SITO

Rassegna stampa economico-finanziaria del 24 luglio 2019

di Mauro Introzzi 24 lug 2019 ore 07:48 Le news sul tuo Smartphone

Carige, piano a rischio stop. Irricevibile la proposta di Ccb (Il Sole24Ore)

Il quotidiano economico scrive che, proprio nel giorno in cui l’assemblea dello Schema volontario del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi ha dato il suo via libera alla conversione del bond da 313 milioni di euro, si è complicato il salvataggio di Banca Carige.

Secondo quanto riporta Il Sole24Ore, infatti, la proposta arrivata da Cassa Centrale Banca, definita “pivot industriale dell’operazione”, sarebbe stata giudicata irricevibile dal Fitd. Alla base della bocciatura “la serie di condizioni poste - tra cui figurano anche prerogative sulla governance - giudicate non accettabili dalle banche”. In particolare Cassa Centrale Banca avrebbe chiesto tempi lunghi (un’opzione call con una finestra di 4 anni) e uno sconto (del 90%) per l’ingresso nel capitale. Una posizione che “non è piaciuta alle altre banche italiane e che secondo fonti finanziarie dovrà essere migliorata”.

 

Mustier rassicura i dipendenti Unicredit (MF)

Nella giornata di ieri sono arrivate le reazioni di Unicredit alle indiscrezioni circolate nelle ore precedenti sulla possibilità che nell’ambito del piano industriale che sarà presentato nei prossimi mesi ci possa essere anche un monte esuberi fino a 10mila unità. 

Nelle scorse ore, secondo quanto riferisce MF, il numero uno del gruppo Jean Pierre Mustier ha scritto ai dipendenti, “nel tentativo di rassicurarli”. Il manager ha messo nero su bianco che l’istituto intende ridurre la forza lavoro sono attraverso dei prepensionamenti, da concordare assieme alle sigle sindacali.

MF scrive poi che “quanto al numero di esuberi circolato, Mustier ha immediatamente derubricato l'indiscrezione a mera speculazione mediatica sul piano”.

 

Il Fmi riduce ancora le stime: Italia fanalino di coda nel G7 (Corriere della Sera)

Nelle sorse ore il Fondo Monetario Internazionale ha rivisto al ribasso le stime sull’andamento dell’economia mondiale. A causa delle incertezze sugli scambi commerciale e del peggioramento della situazione nei Paesi emergenti, la crescita prevista per quest’anno e per il 2020 è stata ridotta di un decimale, al 3,2 e al 3,5%. 

In peggioramento anche le prospettive sul nostro Paese: “l’Italia si conferma fanalino di coda in Europa e nel G7, con un tasso di incremento dell’economia che per quest’anno è stato confermato ad appena lo 0,1%, ma per il 2020 è stato ritoccato al ribasso di un decimale, allo 0,8%”. Secondo quanto riportato dall’aggiornamento del World Economic Outlook diffuso ieri, “in Italia l’incertezza sulla politica di bilancio resta simile a quella riscontrata in aprile”.

 

Marchionne: un anno dall’addio. Fca aspetta ancora la grande intesa (La Repubblica)

Il quotidiano ricorda che un anno fa, precisamente lo scorso 25 luglio 2018, moriva Sergio Marchionne, un personaggio che ha fatto la storia recente di Fiat Chrysler Automobiles. La Repubblica si chiede cosa resta dell’eredità del manager, a un anno dalla sua scomparsa. Una domanda cruciale, per comprendere “non tanto quel che è accaduto ma ciò che potrebbe accadere nei prossimi mesi nel gruppo italo-americano dell’automobile”.

L’analisi del quotidiano evidenzia come il confronto tra i dati a marzo 2018 e quelli al marzo successivo dicano alcune cose rilevanti: “la prima è che nell’ultimo periodo della sua gestione Marchionne (d’accordo con l’azionista) aveva rinviato alcuni investimenti sul prodotto per raggiungere l’azzeramento del debito”. La seconda è che “quella strategia comporta tempi stretti” sul tema delle intese con un altro grande produttore. Il manager lasciò i conti in ordine per invogliare un grande competitore all’accordo. Un accordo che sarebbe potuto arrivare con Renault ma che così non è stato.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: rassegna stampa

Guide Lavoro

Il contratto di tirocinio: forma, durata, retribuzione e dimissioni

Il contratto di tirocinio rappresenta la formula con cui si realizzano gli stage e per questo è noto anche come contratto di stage. Questo contratto prevede infatti che il tirocinante sia educato a svolgere un’attività lavorativa.

da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »