NAVIGA IL SITO

Rassegna stampa economico-finanziaria del 13 dicembre 2019

di Mauro Introzzi 13 dic 2019 ore 07:54 Le news sul tuo Smartphone

Allianz apre il dossier della rete unica. Piano B per Tim: newco con i fondi (Il Sole24Ore)

Il quotidiano economico scrive che la lista dei fondi probabili candidati a partecipare al dossier Tim-Open Fiber potrebbe arrivare a gennaio dopo le feste.

L’obiettivo di Telecom Italia - TIM sarebbbe "quello di selezionare quattro-cinque fondi tra la dozzina di quelli che si sono fatti avanti finora (in teoria potrebbero ancora aggiungersene altri)". Il Sole24Ore aggiunge che "una volta individuato il fondo/consorzio di fondi finale, che sarà selezionato sulla base non solo del prezzo, ma soprattutto della serietà del progetto complessivo, si porterà la proposta all’Enel, azionista al 50% di Open Fiber, che dovrà valutare se cedere la propria quota".

Ma chi ci sarebbe tra i fondi interessati al dossier? Nella lista dei soggetti papabili ci sarebbero anche F2i, Kkr e Allianz Capital. Il quotidiano evidenzia come quest'ultima sia "già presente nel settore delle infrastrutture italiane, con gli investimenti in Italo e Autostrade".

 

Unicredit, buyback da 500 milioni (MF)

Il quotidiano finanziario scrive che Unicredit, a pochi giorni dall'ufficializzazione del piano industriale Team 2023, sarebbe già al lavoro sui primi tasselli della sua strategia.

Secondo quanto riporta MF "nella prima metà del 2020 dovrebbe partire il primo programma di buyback per un importo fino a 500 milioni di euro". Questo mezzo miliardo di euro costituirà la prima tranche del programma da 4 miliardi previsto dal piano industriale della banca guidata da Jean-Pierre Mustier. La proposta sarà probabilmente sottoposta agli azionisti nell'assemblea di bilancio della prossima primavera.

Per il quotidiano, quello di riacquistarsi le azioni rappresenta - per Unicredit - un progetto molto sensato. Le azioni dell'istituto quotano meno di 0,5 volte il patrimonio netto: "un prezzo penalizzante per quella strategia di consolidamento a cui il vertice di Unicredit non ha mai smesso di lavorare". I multipli attuali sarebbero infatti "molto penalizzanti a qualsiasi tavolo negoziale".

 

Bollette luce: l’addio alla tutela viene rinviato di due anni, al 2022 (Corriere della Sera)

Il quotidiano scrive del quinto rinvio della fine del mercato tutelato dell’energia, "che doveva sparire a luglio del prossimo anno e invece resterà in piedi fino al primo gennaio del 2022". Per un altro biennio, quindi, l'utenza domestica avrà la possibilità di continuare a pagare la bolletta della luce con le tariffe definite dall’Arera, l’autorità dell’energia.

L'iniziativa è contenuta nelle ultime novità del disegno di legge di Bilancio che ieri ha avuto il suo primo ok da parte della commissione Bilancio del Senato.

Altre novità riguardano la canapa: in base a un emendamento del Movimento 5 Stelle "tutte le parti della canapa potranno essere commercializzate a patto che abbiano un livello di Thc, il principio attivo chiamato tetraidrocannabinolo, al di sotto dello 0,5%".

 

Trump: sui dazi intesa con la Cina (La Repubblica)

Il quotidiano riporta e commenta un tweet di Donald Trump di ieri sui dazi e sulla guerra commerciale con la Cina. L'inquilino della Casa Bianca ha scritto ieri che "siamo MOLTO vicini a un GROSSO ACCORDO con la Cina. Loro lo vogliono e noi anche!".

L'esito forse positivo della vicenda era già stato anticipato dal Wall Street Journal: l'ammnistrazione Usa "avrebbe offerto di dimezzare tutti i dazi esistenti sul made in China in cambio di impegni su forti aumenti di acquisti di prodotti agricoli americani". Acquisti nell'ordine di 360 miliardi di dollari all'anno.

Questa tregua, evidenzia La Repubblica, "eviterebbe la prossima ondata di dazi, quelli che Trump aveva minacciato di far scattare da questa domenica 15 dicembre: avrebbero colpito beni di consumo prodotti in Cina (tra cui telefonini, computer, giocattoli e vestiti) per un valore di 156 miliardi annui".

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: rassegna stampa

Guide Lavoro

Gli incentivi per l'assunzione di lavoratori

La legge riconosce sgravi contributivi per le assunzioni di persone in particolari condizioni. L’incentivo ha un’entità e una durata variabile. In questa guida tutti i bonus attualmente in vigore

da

ABCRisparmio

Il nuovo modello 730 per il 2020

Il nuovo modello 730 per il 2020

Il nuovo modello 730, in forma precompilata, sarà disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate, dal prossimo 15 aprile 2020. Ecco le novità introdotto per il 2020 Continua »