NAVIGA IL SITO

Rassegna stampa economico-finanziaria dell'11 dicembre 2019

di Mauro Introzzi 11 dic 2019 ore 08:26 Le news sul tuo Smartphone

Moncler, offerta Kering in stand by. Il consiglio concentrato sul budget (Il Sole24Ore)

Il quotidiano economico scrive che il consiglio di amministrazione di Moncler, tenutosi ieri per la prima volta dopo la diffusione dei rumors sull’interesse di Kering, ha analizzato l’aggiornamento sul budget e il piano triennale. Secondo quanto riporta il quotidiano quella che ha in mente la società dei piumini è ancora una strategia di crescita "stand alone", ossia in solitaria e senza contemplare operazioni straordinarie. Nel frattempo dalle comunicazioni Consob è emerso che dallo scorso 4 dicembre Blackrock detiene una quota superiore al 5% in Moncler.

La realtà, secondo il quotidiano economico, "è che al momento c’è tanto interesse ma nessun passo concreto". Kering non avrebbe messo sul tavoolo alcuna offerta tanto che non sarebbero coinvolti advisor, né legali né finanziari.

 

FCA-General Motors, il miliardo del dissidio
 (MF)

Il quotidiano finanziario riprende quanto ricostruito dall'agenzia stampa Bloomberg sulla contesa tra General Motors e FCA. La prima accusa la seconda di aver pagato i sindacalisti americani riuniti sotto la sigla dello UAW per ottenere dei vantaggi competitivi sul costo del lavoro e ha denunciato il gruppo guidato da Mike Manley alle autorità competenti.

Alla base di questa denuncia, secondo quanto ha indicato Bloomberg, ci sarebbe un retroscena. Nel settembre 2015, infatti, General Motors aveva trovato un pre-accordo con le organizzazioni sindacali per aumentare salari e benefit dei dipendenti di circa 1 miliardo di dollari su quattro anni. 
Ma l'allora presidente dello Uaw, Dennis Williams, non firmò la ratifica "e stipulò un accordo con FCA che spinse il costo del lavoro di Gm a 1,9 miliardi di dollari nei quattro anni".

Nel 2017, poi, iniziarono ad aleggiare i sospetti di Gm quando Al Iacobelli, ex responsabile delle relazioni sindacali di FCA, venne incriminato.

 

Manovra, salta la cedolare secca al 21% per i negozi (Corriere della Sera)

Il quotidiano riporta alcune novità sulla nuova legge di bilancio: contrariamente alle attese la tassazione agevolata sulle locazioni commerciali non è stata prorogata e l'imposizione tornerà alle aliquote ordinarie. Salta così la cedolare secca al 21% per i negozi, introdotta con la manovra di un anno fa per il 2019.

Questo significa - scrive il Corriere della Sera - "che su tutti i contratti stipulati fino al 31 dicembre di quest’anno il proprietario versa un’imposta sostitutiva unica del 21% del canone per tutta la durata del contratto (di solito 6 anni più 6). Senza la proroga del regime agevolato, sui contratti stipulati dal 2020 si tornerebbe alla tassazione secondo le normali aliquote Irpef, più le addizionali locali e l’imposta di registro". Un carico totale che potrebbe così arrivare fino al 48% del canone.

 

Popolare di Bari, cresce l’ipotesi dei commissari (La Repubblica)

Il quotidiano descrive il piano di salvataggio della Popolare di Bari, da un miliardo di euro, concordato lo scorso 28 novembre tra Bankitalia, Tesoro e Fondo interbancario. Un piano che  però, in 2 settimane, non è avanzato.

Il dossier "rischia di tornare negli uffici della Vigilanza, da settimane in ispezione a Bari". E, sempre secondo La Repubblica, "nei palazzi romani circola sempre più spesso la parola commissariamento, che più passa il tempo più si materializza come ipotesi plausibile".

Protagonisti del salvataggio sarebbero il Fondo tutela depositi, "che eviterebbe salassi peggiori poiché Bari ha depositi superiori a 100mila euro per più di due miliardi", e il Mediocredito Centrale, controllato da Invitalia, "che prima delle azioni dovrebbe comprare 600 milioni di crediti in bonis pugliesi".

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: rassegna stampa

Guide Lavoro

Gli incentivi per l'assunzione di lavoratori

La legge riconosce sgravi contributivi per le assunzioni di persone in particolari condizioni. L’incentivo ha un’entità e una durata variabile. In questa guida tutti i bonus attualmente in vigore

da

ABCRisparmio

Il nuovo modello 730 per il 2020

Il nuovo modello 730 per il 2020

Il nuovo modello 730, in forma precompilata, sarà disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate, dal prossimo 15 aprile 2020. Ecco le novità introdotto per il 2020 Continua »