NAVIGA IL SITO

Rappresaglia cinese da 60 miliardi di dazi. Wall Street cade, Trump rilancia il negoziato (Corriere della Sera)

di Mauro Introzzi 14 mag 2019 ore 07:04 Le news sul tuo Smartphone

cina-usaIl quotidiano aggiorna sul tema che sta condizionando i mercati finanziari in queste ore, quello della guerra dei dazi tra Stati Uniti e Cina. Il Corriere evidenzia come le ultime novità arrivino da 3 mosse. In primis quella del governo di Pechino, che ha fatto scattare la rappresaglia e aumentato i dazi dal 10 al 25% sulle importazioni Usa per un controvalore di circa 60 miliardi di dollari. Poi l’apertura di Wall Street, in caduta libera nella peggiore seduta dall’inizio di gennaio. Infine il rilancio del negoziato da parte di Donald Trump che ha dichiarato che gli Usa sono in posizione di forza e che incontrerà il presidente Xi Jinping nel corso del G20 in Giappone.

Il Corriere spiega che dal prossimo 1° giugno le merci americane verranno divise dalla Cina in tre fasce di prelievo. Il dazio salirà dal 10 al 20% sui vegetali, sui prodotti animali e sulla frutta congelata. Prelievo alle dogane del 20%, invece, sui composti chimici e del 5% sulla componentistica per auto, macchine utensili, trattori. Resteranno per ora esentati gli acquisti di aerei commerciali e le forniture di petrolio.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: dazi , donald trump

Guide Lavoro

Fattura elettronica, chi ha l'obbligo di emetterla e come deve adempiervi

La fattura elettronica è il documento fiscale telematico che deve essere emesso per la cessione di un bene o la prestazione di un servizio. Tutto quello da sapere

da

ABCRisparmio

Bonus bebè 2020: come fare domanda, requisiti e importi

Bonus bebè 2020: come fare domanda, requisiti e importi

Dal 2020 possono usufruire dell’assegno mensile di sostentamento, meglio noto come “Bonus Bebè”, tutte le famiglie senza limiti reddituali Continua »