NAVIGA IL SITO

Pensioni: restituiti solo 4 miliardi su 19. Rimborsi totali sotto 1500 euro, parziali fino a 3000, nulli sopra (La Repubblica)

di Mauro Introzzi 8 mag 2015 ore 07:11 Le news sul tuo Smartphone

forneroIl quotidiano torna sulle conseguenze della decisione della Consulta, che ha definito incostituzionale la legge Fornero sulle pensioni, nella parte della mancata indicizzazione. Il Governo avrebbe trovato il modo per disinnescare la mina che farebbe saltare il bilancio dello Stato. Il dato di partenza fa tremare i polsi. L’altro ieri sulle scrivanie di Via XX Settembre sono arrivati i calcoli definitivi della Ragioneria generale sul costo della sentenza che ha bocciato lo stop all’indicizzazione delle pensioni superiori ai 1.490 euro dal 2012: 19 miliardi lordi.
Una botta che farebbe crollare l’impianto di finanza pubblica in un solo colpo. Così il governo ha ormai deciso che non pagherà il 100% del dovuto. E lo farà con decreto.
Il governo infatti dei 19 miliardi intende pagarne solo 4. Saranno tutti caricati sul deficit 2015. La parte dei pagamenti relativi al futuro sarà di 2,5 miliardi e farà salire il deficit nominale dal 2,6 al 2,8%. Dunque al disotto del 3%. Significa che chi prende una pensione sotto ai 1.500 euro continuerà a prendere l’indicizzazione piena, dai 1.500 ai 2.000 prenderebbe intorno al 50%, dai 2.000 ai 2.500 poco più del 35%, dai 2.500 ai 3.000  intorno al 25%. Dal tetto dei tremila euro invece l’indicizzazione non verrà né rimborsata per il passato né concessa in futuro.

LEGGI ANCHE: Rimborso pensioni a rate? Sarà questa la soluzione del Governo Renzi

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: pensioni , elsa fornero