NAVIGA IL SITO

Il bail in? Non siamo come Cipro (MF)

di Edoardo Fagnani 17 set 2015 ore 08:33 Le news sul tuo Smartphone

MF ha intervistato il numero uno dell’ABI, Antonio Patuelli.
banca_italia_3Il banchiere ha focalizzato l’attenzione sulle nuove regole europee relative al salvataggio degli istituti bancari e al cosiddetto bail in, che implica la partecipazione di azionisti, obbligazionisti e correntisti con depositi superiori ai 100mila euro in caso di crisi bancaria. Patuelli ha precisato che con la nuova normativa non cambia nulla per i soggetti coinvolti, in quanto si trattata solo di una soluzione estrema e fino a oggi applicata solamente alle banche di Cipro.
Il banchiere ha aggiunto che “Nemmeno in Grecia” ha trovato applicazione la nuova direttiva e si augura che in Italia sia adottata solo in caso di crisi bancarie estremamente gravi “che auspico non si verifichino mai”.

LEGGI ANCHE: Bail-in e crisi bancarie, tutto quello che c’è da sapere

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: bail in , antonio patuelli , abi