NAVIGA IL SITO

Rassegna stampa economico-finanziaria del 31 gennaio 2019

di Mauro Introzzi 31 gen 2019 ore 06:55 Le news sul tuo Smartphone

Giochi Preziosi, il 40% in Borsa. Offerta solo per gli istituzionali (Il Sole24Ore)

Il quotidiano economico parla di un prossimo sbarco in borsa di Giochi Preziosi. La struttura dell’operazione, che dovrebbe essere dedicata quasi esclusivamente ai fondi istituzionali, sarebbe in definizione in questi giorni.

Secondo quanto riporta il Sole24Ore il flottante del gruppo, ossia la quota di azioni in circolazioni sul mercato sul totale del capitale, “dovrebbe assestarsi attorno al 40-45%”. L’operazione potrebbe poi essere mista, “in maggioranza con una vendita, ma anche con una parte in aumento di capitale per raccogliere risorse per la crescita”.

Per quanto riguarda i tempi, invece, la tabella di marcia sarà definita dalle condizioni dei mercati dei prossimi tre mesi: “in linea di massima, si potrebbe prevedere l’inizio del road show ai primi di marzo e un debutto a Piazza Affari nel mese di aprile”.

Il gruppo potrebbe essere valutato 800 milioni di euro.

 

Unicredit, cortocircuito sul m&a (MF)

Il quotidiano finanziario scrive che da vertici e soci storici di Unicredit starebbero arrivando “segnali contrastanti sulle strategie future della banca, in particolare in tema di aggregazioni”.

MF riporta le dichiarazioni del presidente di Cariverona, Alessandro Mazzucco, che ha dichiarato di essere “abbastanza convinto che l’amministratore delegato Jean Pierre Mustier voglia fare operazioni internazionali”. Il numero uno dell’ente ha comunque precisato di non avere informazioni riservate.

Tuttavia lo stesso amministratore delegato ha escluso nei giorni scorsi una fusione, “per via delle avverse condizioni politiche”.

 

Gubitosi: Tim, ora un tavolo con Open Fiber. Aperti alla combinazione delle reti (Corriere della Sera)

L'amministratore delegato di Tim, Luigi Gubitosi, in un'intervista rilasciata al Corriere della Sera, parla della volontà di voler indire un consiglio il prossimo 21 febbraio e un tavolo con Oper Fiber. Il manager, su questa questione, è stato chiaro: "qualsiasi discussione sul tema non può basarsi su opinioni ma su numeri, fatti e dati certi". Gubitosi ritiene Tim un'azienda pronta al rilancio, e per quanto riguarda i due maggiori azionisti, Elliott e Vivendi, auspica di poter trovare un punto di incontro per raggiungere un equilibrio.

Il manager ritiene che il mercato si aspetti dalla società e dai suoi vertici tre cose fondamentali: "l’aumento di generazione di cassa organica, capire come possiamo sfruttare le opportunità di valorizzazione disponibili e la fine della conflittualità tra gli azionisti".

 

Popolare di Bari in cura 5 anni. Entro giugno spa e bond ibrido (La Repubblica)

Banca Popolare di Bari, scrive la Repubblica, ha approvato in sede di consiglio il piano quinquennale al 2023. I punti salienti del documento sono "l’efficientamento e il ridisegno della struttura di costo nonché la revisione radicale del modello di business, attento alla matrice dei margini reddituali, all’innovazione commerciale e ai temi della digitalizzazione". Per raggiungere gli obiettivi prefissati si pensa a valorizzare gli azionisti nella trasformazione della popolare in spa, prevista per la prossima primavera.

Tra le misure, anche quella di lanciare un bondo ibrido destinato a investitori esteri.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: rassegna stampa
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »