NAVIGA IL SITO

Rassegna stampa economico finanziaria del 29 marzo 2019

di Mauro Introzzi 29 mar 2019 ore 06:57 Le news sul tuo Smartphone

Sull’assemblea Telecom tira aria di tregua (Il Sole24Ore)

Il quotidiano economico riporta le ultime novità nella governance di Telecom Italia Tim in attesa dell’assemblea delle prossime ore. Secondo quanto scrive Il Sole24Ore l’azionista Vivendi, primo socio della compagnia, potrebbe chiedere di soprassedere sulla revoca di cinque consiglieri in quota Elliott. Il gruppo transalpino sceglierebbe questa strada “per non compromettere l’avvio di un percorso distensivo che sarebbe nell’interesse di tutti”. Del resto Vivendi è consapevole di non aver successo, dopo che tutti i proxy advisor hanno suggerito ai fondi di opporsi alla revoca e considerando che anche Cassa Depositi e Prestiti (che ha una quota di quasi il 10%) non appoggerebbe questa proposta.

Se Vivendi rinunciasse davvero l’assise degli azionisti, per cui è attesa un’affluenza record (superiore al 67,15% del maggio scorso), riavrebbe un carattere più “ordinario”.

 

Panetta nuovo dg di Bankitalia (MF)

Il quotidiano finanziario scrive che nella giornata di ieri il consiglio superiore della Banca d'Italia ha nominato Fabio Panetta alla carica di nuovo direttore generale dell'istituto centrale a partire dal 10 maggio. I ruoli di vicedirettori generali saranno invece di Daniele Franco e Alessandra Perrazzelli. In tal modo, scrive MF, il consiglio "ha accolto le proposte presentate ieri dal governatore Ignazio Visco, che in mattinata ha incontrato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella".

"Sembra essersi sbloccato così", puntualizza il quotidiano, "il processo di nomina del Direttorio della Banca d'Italia".

 

Tasse, Irpef zero per 13 milioni di italiani (Corriere della Sera)

Il quotidiano fa un'analisi dei dati del ministero delle Finanze sulle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche presentate nel 2018 e riferite al 2017. Nel periodo in oggetto "sono stati 13 milioni gli italiani che non hanno pagato l’Irpef: oltre 10 milioni di loro hanno avuto un’imposta netta pari a zero grazie alle esenzioni per detrazioni e redditi sotto la soglia degli 8.100 euro. A questi si aggiungono altri 2,4 milioni di persone per i quali l’Irpef dovuta è stata compensata dal bonus 80 euro". A livello complessivo il reddito totale dichiarato "ha subito un calo dello 0,6% rispetto al 2016 ammontando a 838 milioni di euro con una diminuizione dell’1,3% del reddito complessivo medio, sceso a 20.670 euro".

Il Corriere della Sera fa notare infine che "del regime fiscale speciale con un’imposta forfettaria di 100 mila euro per chi trasferisce la residenza fiscale in Italia ne abbiano usufruito meno di 100 persone, per circa 8 milioni di euro".

 

Banche, incentivi fiscali per quelle che si fondono. Il Tesoro studia un piano (La Repubblica)

Il quotidiano presenta una bozza di legge, indicata come "gradita a Lega e M5s", che consentirebbe gli istituti di piccole e medie dimensioni che si aggregano di calcolare nel patrimonio anche le imposte differite nel tempo. Si tratterebbe di una norma finalizzata ad incentivare la fusione tra le banche con attivi di bilancio sotto i 30 miliardi. Un limite che, secondo quanto scrive La Repubblica, individua come rientranti nella manovra ipotizzata, "Banca Carige, Banca Popolare di Bari e le 17 popolari minori non toccate dalla riforma Renzi come Cividale, Valsabbina, Puglia e Basilicata, Ragusa". La misura sarebbe gradita anche al Tesoro.

La Repubblica ricorda che le attività fiscali differite "sono voci contabili legate a svalutazioni di crediti o di avviamenti di marchi, che erano state spalmate su archi temporali fino a 18 anni".

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: rassegna stampa
da

ABCRisparmio

Come si effettua il riscatto della laurea

Come si effettua il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea consente di considerare validi per la pensione gli anni trascorsi all’università, come se si fosse lavorato anziché studiato Continua »