NAVIGA IL SITO

Rassegna stampa economico-finanziaria del 28 febbraio 2019

di Redazione Soldionline 28 feb 2019 ore 07:30 Le news sul tuo Smartphone

Pirelli studia le contromosse all’incognita cinese (Il Sole24Ore)

Il quotidiano economico riporta le reazioni ai rumors indicanti che ChemChina starebbe pensando di ridurre la sua quota in Pirelli. Secondo quanto indicato da Bloomberg, infatti, il colosso cinese starebbe valutando di alleggerire la sua partecipazione nel gruppo degli pneumatici, “per far fronte all’indebitamento generato dall’acquisto della svizzera Syngenta nel 2017 per 43 miliardi di dollari”. Su queste indiscrezioni il numero uno della società, Marco Tronchetti Provera, ha dichiarato che si tratterebbe di “pura speculazione”.

Il Sole24Ore si chiede però quanto durerà l’attuale assetto di Pirelli, anche alla luce di altre voci che danno IntesaSanpaolo sul punto di “rientrare nel nucleo stabile degli azionisti italiani del gruppo degli pneumatici” tramite l’acquisto di un pacchetto del 10% in Camfin. Una mossa per “dare stabilità e spalle larghe all’anima italiana”?

 

Per Carige nozze entro giugno (MF)

Il quotidiano finanziario riporta qualche indicazione formulata dai vertici di Banca Carige durante la conference call a commento della presentazione del piano industriale 2019-2023 annunciato ieri. Secondo la tabella di marcia dei commissari Pietro Modiano, Fabio Innocenzi e Raffaele Lener, l’istituto ligure potrebbe integrarsi con un partner entro la fine di giugno.
Secondo quanto riporta MF la banca “dovrebbe ricevere le offerte dei potenziali cavalieri bianchi ad aprile per poi tenere l'assemblea un mese dopo e chiudere l'aggregazione entro il primo semestre”. Nello stesso periodo sarà luogo l’operazione di ricapitalizzazione, il cui importo passa a 630 milioni di euro dai 400 milioni previsti inizialmente.

Il piano, secondo quanto hanno detto i commissari, prevedeva un “percorso stretto”: doveva essere stand alone, ma finalizzato a un'aggregazione. Ne è venuto fuori un “documento coraggioso in termini di capitale e di abbattimento dei crediti dubbi, condizione necessaria per essere appetibili per una business combination”.

 

Fca, Torino invidia Detroit. E spera che l’elettrico la premi (Corriere della Sera)

Il gruppo FCA ha annunciato che investirà 4,5 miliardi di dollari a Detroit aprendo un nuovo stabilimento. Il Corriere della Sera si chiede il motivo per il quale questo investimento non sia stato fatto a Torino. Secondo lo storico dell'economia Giuseppe Berta, "A Torino l’industria sembra non interessare più, ma gli investimenti sulla cultura non sono sufficienti a rilanciarla".

Non è di questo avviso il presidente di Federmeccanica Alberto Dal Poz, secondo cui "che si investa nelle aree di storica specializzazione è positivo perché si sottolinea l’importanza di un ecosistema di competenze. Perciò la svolta del Michigan parla anche del nostro Piemonte".

La notizia sembra non preoccupare il segretario generale Fim-Cisl Marco Bentivogli, perché la scelta sarebbe in linea con quanto già previsto da Marchionne.

 

L’Ue teme il contagio italiano ma per ora nessuna punizione (La Repubblica)

L'Italia, si legge sulla Repubblica, è sotto il mirino della Commissione europea. Ieri è stato reso noto il Country Report, che usa parole forti contro le riforme del reddito di cittadinanza e della Quota 100, perché "appesantiscono i conti e non hanno effetti positivi sulla crescita".

La situazione è talmente negativa da provocare l’allarme contagio per il resto dell’eurozona e e ha spinto Moscovici ad affermare che il governo dovrebbe porre urgentemente rimedio alla situazione.

Ad aprile, il governo notificherà il Def e il programma nazionale di riforma a Bruxelles. All'inizio di maggio la Commissione pubblicherà le nuove previsioni economiche.

L'implementazione di una manovra bis è probabile.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: rassegna stampa

Guide Lavoro

Unisalute: cos'è e come funziona

Unisalute è una società assicurativa specializzata nella sanità. Fa parte del gruppo Unipol e gestisce numerosi fondi di assistenza sanitaria integrativa e casse professionali

da

ABCRisparmio

Carta del docente: a cosa serve e come si usa

Carta del docente: a cosa serve e come si usa

La Carta del docente è uno strumento per spese di formazione e aggiornamento professionale degli insegnati di ruolo in istituzioni scolastiche pubbliche Continua »