NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Economia e Politica » Rassegna stampa economica finanziaria del 16 aprile 2018

Rassegna stampa economica finanziaria del 16 aprile 2018

di Mauro Introzzi 16 apr 2018 ore 07:03 Le news sul tuo Smartphone

Tim appesa al nodo-revoca (Il Sole24Ore)

Il quotidiano economico in edicola domenica 15 aprile ha scritto che prima di arrivare alla conta in assemblea la disputa fra il fondo Elliot e Vivendi, azionisti di rilevanza di Tim, passerà per il Tribunale civile di Milano, al quale venerdì hanno fatto ricorso d’urgenza sia Tim sia Vivendi, in modo da avere un responso prima del 24 aprile.

La disputa è su come si debba ricostituire il board. Secondo a ricostruzione del Sole24Ore “Elliott - con una forzatura, secondo gli avversari - vuole entrare in cda già alla prossima assemblea del 24 aprile, mediante la revoca di sei amministratori in quota Vivendi, comprese due indipendenti che non ritiene tali, nominando sei capitani d’impresa, tutti di partenza con requisito d’indipendenza”. D’altro canti, sempre secondo quanto scrive il quotidiano, “Vivendi - con un abuso, secondo il fondo attivista - vuole invece ricostituire il cda con il meccanismo del voto di lista all’assemblea già convocata per il 4 maggio e per questo disconosce la richiesta d’integrazione per la prima adunanza, prima fatta da Elliott e poi disposta dal collegio sindacale”.


Quanta voglia di borsa (Milano Finanza)

Il settimanale finanziario elenca quelli che potrebbero essere i prossimi sbarchi a Piazza Affari grazie ad alcune condizioni decisamente favorevoli come la massa di liquidità presente sui mercati, la spinta dei Pir e il fenomeno delle spac. Caratteristiche che, dopo il record di ipo del 2017, potrebbero portare a un altro boom di esordi. Anche se probabilmente mancheranno grandi nomi e gli sbarchi potrebbero essere in maggioranza all’Aim Italia, lo stesso ad di Borsa Italiana, Raffaele Jerusalmi ha stimato un’ondata totale di quasi 50 ipo.

Secondo Milano Finanza non saranno protagoniste le maison del lusso, con il tanto atteso debutto della griffe Valentino che slitterà. Sulla falsariga di Valentino si comporterà la griffe Gianni Versace. 

Invece “si contendono la palma di prossima matricola tre aziende totalmente differenti tra loro e rappresentanti di tre aree tipiche del tessuto industriali italiano: Lombardia, Veneto e Marche”. Pronto ai nastri di partenza sono il gruppo bergamasco Itema (filati hi-tech). Poi la padovana Carel Industries (sistemi di controllo per condizionamento e refrigerazione). Infine l’anconetana Rainbow.

 

Dichiarazione precompilata al via, con l’aiuto del Fisco (Corriere della Sera)  

Il quotidiano ricorda che si può accedere da oggi, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, alla dichiarazione dei redditi precompilata. Oltre alla possibilità di consultare, scaricare e modificare i moduli sarà possibile integrarli “con la nuova funzionalità di compilazione assistita”. Il Corriere scrive poi che un’altra novità riservata ai 30 milioni di contribuenti sarà “l’indicazione di come vengono spese le tasse pagate dal singolo”. Per quanto riguarda le tempistiche il 730 potrà essere inviato dal 2 maggio al 23 luglio mentre il modello redditi potrà essere inviato dal 10 maggio al 31 ottobre.

I modelli, scrive il quotidiano, saranno corredati di tutte le detrazioni d’imposta e deduzioni d’imponibile, in base alle informazioni disponibili. Tra queste, “le spese sanitarie comunicate all’Agenzia da farmacie, studi medici, cliniche, ospedali; i bonifici per le ristrutturazioni edilizie; le spese per assicurazioni, per l’università e, novità di quest’anno, per gli asili nido”.

 

De Cecco, la famiglia vuole l’Ipo e apre a un manager esterno (Affari & Finanza - La Repubblica)

L’inserto economico settimanale del quotidiano scrive che il gruppo alimentare De Cecco starebbe preparando la sua Ipo. L’operazione, nell’aria da una decina di anni, potrebbe perfezionarsi tra fine 2018 e inizio 2019. Uno degli ultimi ostacoli alla quotazione era la governance con 3 amministratori delegati (tutti della famiglia a capo dell’azienda) ma la guida potrebbe essere presto essere presa da un manager esterno. Un’altra novità, secondo quanto riporta Affari & Finanza, è che i processi decisionali saranno riscritti, superando la regia dell’unanimità per abbracciare la regola della maggioranza.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: rassegna stampa
da

SoldieLavoro

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia rappresenta il documento che attesta la temporanea impossibilità al lavoro. È redatto dal medico curante, il quale provvederà a inviarlo all’INPS Continua »

da

ABCRisparmio

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 è un sistema che consente la possibilità di accedere alla pensione nel momento in cui la somma tra età anagrafica e contributi versati è pari ad almeno 100 Continua »