NAVIGA IL SITO

Rassegna stampa economico-finanziaria del 13 marzo 2019

di Mauro Introzzi 13 mar 2019 ore 07:00 Le news sul tuo Smartphone

Banca Carige, Värde si fa avanti con Malacalza. Sul tavolo un’offerta per Npl e filiali (Il Sole24Ore)

Il quotidiano economico descrive una delle trattative che ha come oggetto Banca Carige. Secondo quanto riporta Il Sole24Ore il fondo Värde, che in questa fase sembra tra i player più attivi, ha prima manifestato un interesse non vincolante per l’istituto mentre ora starebbe “ragionando sulla fattibilità di un progetto di ampio respiro, che prevede l’acquisto dell’intero perimetro della banca”. Quindi sotto la lente della società di private equity americana ci sarebbe “sia la parte core, costituita dalla banca in salute, sia il portafoglio di crediti deteriorati, oggi rappresentati da circa 3,5 miliardi di Npl”. 

Värde sarebbe in contatto con l’attuale azionista di riferimento della banca ligure, la famiglia Malacalza. Che a sua volta avrebbe “aperto un canale di dialogo con tutti i soggetti finanziari interessati all’acquisto”.

Il Sole24Ore ricorda che Värde è già presente nel comparto dei crediti deteriorati: detiene il 33% di Guber Banca, istituto specializzato nella gestione e recupero di portafogli di crediti non performing.

 

IntesaSanpaolo, dalle polizze utili a rate (MF)

Il quotidiano finanziario scrive che la divisione assicurativa di IntesaSanpaolo, IntesaSanpaolo Vita, si prepara a staccare alla capogruppo dei dividendi con frequenza semestrale o addirittura trimestrale. MF evidenzia come i dividendi in ballo siano di tutto rispetto: lo scorso 12 dicembre “il cda della compagnia ha deciso di pagare a IntesaSanpaolo una cedola di 452 milioni, su un utile totale di 640 milioni”.

Il passaggio a un dividendo più frequente di quello annuale non sarebbe un vantaggio solo per la banca ma anche per la compagnia assicurativa: ora il calcolo della cedola è effettuato sommando i primi nove mesi dell'anno con l'ultimo trimestre di quello precedente. Una dinamica che potrebbe creare “scossoni” all'Indice Solvency II.

 

Pronto il patto della domenica. Chiusi soltanto per 12 festività (Corriere della Sera)

Il quotidiano descrive la proposta che il settore italiano della distribuzione commerciale intende proporre al governo sulle chiusure festivi. L'idea del comparto sarebbe quella di prevedere i punti vendita sopra i 400 metri quadrati chiusi per dodici festività l’anno più altre quattro chiusure in altrettante festività (a scelta delle Regioni). Nessun vincolo, invece, per gli esercizi sotto i 400 metri quadrati. In cambio, libertà di tenere aperto la domenica.

Il Corriere della Sera ricorda che il disegno di legge in discussione in commissione Attività Produttive della Camera prevede invece limitazioni più rigide: "oltre alle 12 festività con le saracinesche abbassate, ci sarebbero anche 26 domeniche chiuse su 52, in pratica la metà. Il tutto con sanzioni amministrative per chi sgarra che andrebbero da 10 a 60mila euro".

 

Niente web tax Ue fino a dopo il 2020. Vince il blocco di Irlanda e Olanda (La Repubblica)

Il quotidiano scrive che sarebbe fallito il tentativo europeo di istituire la Web Tax. Dopo un paio di anni di discussioni sarebbe naufragato il meccanismo per costringere le multinazionali di Internet come Google e Facebook a pagare le tasse nei paesi in cui generano business e profitti. La proposta è stata affondata "da una minoranza di blocco in seno all’Ecofin, il tavolo dei ministri delle finanze dell’Unione, guidata dai governi che stringono accordi fiscali che permettono ai giganti della Rete di pagare poche tasse ai loro forzieri e di eludere il fisco delle altre nazioni del Continente". Il no è infatti arrivato da Irlanda, Svezia, Danimarca ed Estonia. Con Olanda e Lussemburgo che "hanno lasciato il lavoro sporco ad altri".

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: rassegna stampa
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »