NAVIGA IL SITO

Rassegna stampa economico-finanziaria del 12 marzo 2019

di Mauro Introzzi 12 mar 2019 ore 06:59 Le news sul tuo Smartphone

Deutsche Bank-Commerzbank, consultazioni in corso (Il Sole24Ore)

Il quotidiano economico riporta le dichiarazioni del ministro delle Finanze tedesco, Olaf Scholz, su una possibile fusione tra Deutsche Bank e Commerzbank. Il responsabile del dicastero economico ha dichiarato che un progetto di integrazione tra i due istituti sarebbe allo studio, in via informale.

Il Sole24Ore riporta che “nel fine settimana si era già sparsa la voce sul cda di Deutsche Bank che avrebbe dato il via libera ad avviare contatti informali con Commerzbank per studiare l’operazione”. Intanto i mercati hanno reagito positivamente a questa ipotesi, “che circola da anni, e che già nel 2016 era stata analizzata in dettaglio dalle due banche e poi accantonata, preferendo la strada di una ripresa della redditività ognuna per conto proprio”.

 

Elliott incassa l'ok di Iss su Tim (MF)

Il quotidiano finanziario riporta le ultime novità in seno alla governance di Tim. Nelle scorse ore il fondo Elliott, secondo azionista della società telefonica con una quota del 9,55%, ha incassato la raccomandazione favorevole del proxy advisor Iss, che ha suggerito ai soci di votare contro la revoca dei cinque consiglieri chiesta dai francesi di Vivendi, primo azionista di Tim con una quota di circa il 24%. Questa presa di posizione “potrebbe spostare ancora di più gli equilibri in vista dell'assemblea del 29 marzo”. MF ricorda che il fondo Usa dovrebbe essere affiancato da Cassa Depositi e Prestiti, che oggi è vicina al 9% e dovrebbe presentarsi in assemblea con una quota prossima al 10%, e che quindi il cosiddetto “ago della bilancia” potrebbero essere “colossi come il fondo pensione canadese o come Blackrock, che sommati dovrebbero muovere una quota di almeno il 6%”. 

 

C’è l’accordo in Fca, aumento di 144,5 euro (Corriere della Sera)

Il quotidiano riporta i principali punti del rinnovo del contratto dei lavoratori di Fca, Cnh Industrial e Ferrari. Le nuove buste paga base degli 87 mila dipendenti del gruppo incorporeranno per quattro anni aumenti annuali del 2% composto, che corrispondono a un incremento a regime medio di 144,5 euro al mese. Ma l'accordo non ha incorporato solo un aumento salariale, ma anche "un incremento sui premi di risultato variabili, l’introduzione di 40 ore annue di diritto allo studio per chi è iscritto all’università, incrementi della sanità integrativa e l’istituzione di una commissione che ha un anno di tempo per riforma degli inquadramenti professionali".

Il Corriere della Sera riporta le reazioni di Pietro Gorlier, ceo della regione Emea di Fca e dei sindacati firmatari ( Fim-Cisl, Uilm-Uil, Fismic, Uglm e Aqcf, l'associazione quadri e capi Fiat). Il primo ha indicato che "insieme al piano industriale per l’Italia, confermato nei giorni scorsi, l’accordo di oggi rappresenta un ulteriore impegno dell’azienda nei confronti di tutti i lavoratori del gruppo in Italia e dell’intero Paese", i secondi evidenziato come "l’incremento complessivo dell’8,24%, è pari a oltre il doppio del tasso di inflazione previsto nel quadriennio".

 

Reddito, dimezzati i navigator arriva l’accordo con le Regioni (La Repubblica)

Il quotidiano riporta le ultime relative ai navigator: Anpal Servizi ne selezionerà 3mila anziché i 6mila previsti inizialmente a cui offrire un contratto di collaborazione biennale. I selezionati saranno poi inviati nelle Regioni, con cui Anpal Servizi firmerà una convenzione, come "assistenza tecnica". Passati 2 anni le Regioni procederanno con i concorsi pubblici finalizzati ad assumere 6mila addetti. Per queste assunzioni, che avverranno mediante concorsone, occorrerà però trovare nuovi fondi

C’è poi, secondo La Repubblica, "il tema dell’assistenza tecnica che già oggi Anpal Servizi offre ai centri per l’impiego che la richiedono". Ma l’assistente non è sovrapponibile al navigator.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: rassegna stampa
da

ABCRisparmio

Come si effettua il riscatto della laurea

Come si effettua il riscatto della laurea

Il riscatto della laurea consente di considerare validi per la pensione gli anni trascorsi all’università, come se si fosse lavorato anziché studiato Continua »