NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Economia e Politica » Rassegna stampa economico-finanzaria dell'11 ottobre 2018

Rassegna stampa economico-finanzaria dell'11 ottobre 2018

di Mauro Introzzi 11 ott 2018 ore 06:59 Le news sul tuo Smartphone

Jp Morgan resta fedele ai BTP: “Lo spread non andrà oltre 400” (Sole24Ore)

Il quotidiano economico ha intervistato Nick Gartside, capo della divisione reddito fisso e commodities di Jp Morgan Asset Management, sulla situazione italiana. Secondo quanto indicato dall’esperto, che vede nel recente crollo delle valutazioni dei BTP un’opportunità, l’incertezza politica italiana sarebbe “adeguatamente remunerata” e la sostenibilità del debito non sarebbe “in pericolo”.

Sulle prospettive di un declassamento del rating, l’esperto di casa Jp Morgan Asset Management, ha indicato che una bocciatura da parte di Moody's sarebbe “già scontata dai mercati ma ritengo assai improbabile che il rating dell’Italia scenda a quota junk”. 

Gartside ha poi commentato le ipotesi di introduzione dei CIR, giudicata una “scelta sensata” perché “tutto ciò che può servire a stabilizzare le fonti di rifinanziamento del debito è positivo per un governo”.

 

Telecom accelera su Persidera (MF)

Il quotidiano finanziario aggiorna sulle ultime novità sul dossier Persidera, la controllata che Telecom Italia intende valorizzare. Secondo quanto riporta MF il gruppo tlc, azionista al 70% della società infrastrutturale, e il socio di minoranza Gedi (al 30%) starebbero “valutando le offerte di ISquare, che mette sul piatto 250 milioni per l’asset, e di Rai Way, che però offre solo 200 milioni per l’infrastruttura”.

L’obiettivo del gruppo guidato da Amos Genish sarebbe quello “di arrivare ad avviare la trattativa in esclusiva con una controparte entro il 31 ottobre”. L’impostazione, sempre secondo quanto scrive MF, “pare essere condivisa anche dall’azionista di minoranza di Persidera, il gruppo Gedi”.

 

Auto, l’Europa taglia le emissioni del 35%. L’allarme dei costruttori: posti a rischio (Corriere della Sera)

Lo scorso martedì, riporta il Corriere della Sera, un incontro tra Consiglio dei governi, Europarlamento e Commissione ha decretato un taglio del 35% entro il 2030 per le auto, per abbassare le emissioni inquinanti di CO2.

Se da una parte la proposta è stata accolta con favore, dall'altra, specie le industrie automobilistiche, hanno reputato il taglio decisamente elevato e in grado di mettere a rischio molti posti di lavoro.

Il Consiglio dei ministri dell'Ambiente, si legge nell'articolo, "ha concesso un sistema di incentivi nella contabilizzazione delle riduzioni delle emissioni per aiutare i costruttori ad aumentare le vendite di veicoli elettrici e ibridi entro il 2030".

 

Tria cerca 8 miliardi di tasse. Fitch: conti dell’Italia a rischio (La Repubblica)

In attesa di conoscere nel dettaglio il contenuto della manovra finanziaria, il ministro dell'Economia Giovanni Tria ha replicato in merito alle critiche ricevute, chiedendo rispetto per i tecnici che hanno elaborato le previsioni.

La notizia è riportata dal quotidiano nazionale Repubblica.

La manovra costerà 36,7 miliardi di euro, di cui 21,7 saranno finanziati in deficit e 15 dovranno essere coperti. Tuttavia non è chiaro in che modo saranno divisi e questo, si legge nell'articolo, " arà oggetto del braccio di ferro degli ultimi giorni".

Neanche trovare le coperture sembra un'impresa facile: "trovare 8,1 miliardi di aumento di entrate non è facile e lo sguardo si posa sulle agevolazioni fiscali. Sul fronte tagli si punta alla spending review, dalla quale si conta sempre di poter recuperare 2- 3 miliardi: 500 milioni saranno intanto tolti alla Difesa e 500 agli altri ministeri".

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: rassegna stampa
da

SoldieLavoro

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia per il lavoro: cos'è e come si richiede

Il certificato di malattia rappresenta il documento che attesta la temporanea impossibilità al lavoro. È redatto dal medico curante, il quale provvederà a inviarlo all’INPS Continua »

da

ABCRisparmio

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 è un sistema che consente la possibilità di accedere alla pensione nel momento in cui la somma tra età anagrafica e contributi versati è pari ad almeno 100 Continua »