NAVIGA IL SITO

Rassegna stampa economica del 9 agosto 2017

di Mauro Introzzi 9 ago 2017 ore 09:05 Le news sul tuo Smartphone

Vivendi al comando in Tim: Roma e Consob vanno avanti (Il Sole24Ore)

Il quotidiano economico aggiorna sulle ultime novità relative alla vicenza Tim-Vivendi. Dopo che il gruppo transalpino ha comunicato che non ritiene di esercitare controllo sul gruppo italiano, prosegue l’istruttoria del comitato governativo per i poteri speciali così come l’attività ispettiva della Consob.

Secondo quanto riporta il Sole24Ore "in gioco c’è la possibilità del Governo di avere voce in capitolo su asset giudicati strategici per l’interesse del Paese, la rete nazionale e quella internazionale di Sparkle".

Probabilmente la questione sarà chiarita a settembre. Per il prossimo mese - avvisa il quotidiano - sarà da definire anche l’assetto di vertice di Telecom Italia, dopo l’uscita dell’amministratore delegato Flavio Cattaneo.

E ancora Vivendi dovrà discutere con l’Agcom il piano per rientrare in Mediaset, al quale di fatto è appeso il destino della joint nei contenuti tra Canal plus e Tim.

 

Carige, conversione fino a 200 milioni (MF)

Il quotidiano finanziario scrive che Banca Carige starebbe ragionando sull'opportunità di fare un'offerta agli obbligazionisti subordinati per la conversione dei loro bond. Secondo quanto riporta MF la banca sarebbe orientata verso un'operazione dal taglio compreso tra i 100 e i 200 milioni di euro. Nel pacchetto sarebbe compreso il bond Tier 1 da 160 milioni sottoscritto da Generali nel 2008 mentre "potrebbero essere esclusi gli investitori retail che solitamente sono esposti sul Tier 2".

Nel frattempo già nei prossimi giorni potrebbe essere convocata l'assemblea straordinaria che a metà settembre (secondo MF potrebbe essere giovedì 14) delibererà sull'aumento di capitale da 560 milioni di euro.

 

Salvataggi, battaglia in Europa. Caso Venete, ora più vincoli (Corriere della Sera)

Il Corriere della Sera riporta le parole di Elke König, la presidente del Single resolution board (Srb), l’unità di risoluzione bancaria europea sul caso di Popolare di Vicenza e Veneto Banca. Le due banche venete, dopo aver provato ad accedere alla ricapitalizzazione precauzionale, sono state messe in liquidazione secondo la legge nazionale anziché secondo la direttiva Ue sul bail-in.

La König, sollecitando una stretta sulle norme Ue sulle colonne del Financial Times, ha dichiarato che "bisogna assicurarsi che non si mettano gli incentivi sbagliati nel sistema".

Immediata la reazione della Commissione Ue che tramite il portavoce Mina Andreeva ha dichiarato che "non abbiamo intenzione di cambiare le nostre regole", visto che "il settore ha bisogno di certezza legale" e la Ue intende "applicare le regole che abbiamo".

 

Criptovalute a rischio bolla, stop della Sec agli speculatori (La Repubblica)

Il quotidiano mette sotto la lente le criptovalute. Ormai centinaia, dal Bitcoin passando per Ethereum, Ripple, Litecoin, Dash, Monero, Zcash e tante altre, hanno raggiunto un valore complessivo di mercato sui 120 miliardi di dollari.
I cryptos sono monete virtuali, alternative rispetto a quelle emesse dai governi, il cui valore viene stabilito attraverso scambi in tempo reale su network decentralizzati, ma senza alcun controllo pubblico. Ma secondo La Repubblica "questa euforia irrazionale sta creando una immensa bolla, oltre a nuove inquietudini".

Il quotidiano ricorda che la Sec ha appena deciso di frenare le Initial coin offering, cioè i collocamenti di valuta digitale per il finanziamento delle startup. Sono diventati molto diffusi (nei primi mesi del 2017 sono serviti a raccogliere quasi 2 miliardi di dollari), ma l’assenza di qualsiasi controllo ha suggerito all’authority di Washington di imporre le stesse regole stringenti in vigore per le offerte di titoli azionari.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: rassegna stampa

Guide Lavoro

Dimissioni per giusta causa: quando sono possibili e come si danno

Le dimissioni per giusta causa consentono al lavoratore di risolvere immediatamente il rapporto di lavoro. Se ricorre giusta causa, il lavoratore può licenziarsi senza preavviso al datore di lavoro.

da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »