NAVIGA IL SITO

Rassegna stampa economico finanziaria del 27 febbraio 2018

di Mauro Introzzi 27 feb 2018 ore 07:10 Le news sul tuo Smartphone

IntesaSanpaolo pronta per le polizze online (Il Sole24Ore)

Il quotidiano economico descrive le strategie di IntesaSanpaolo nel settore delle assicurazioni, un comparto su cui l’istituto guidato da Carlo Messina punta decisamente come emerge dal piano industriale presentato lo scorso 6 febbraio.

L’attenzione dell’istituto dovrebbe essere tutta concentrata sul ramo Danni, con un obiettivo particolarmente ambizioso. Come indicato dal responsabile della divisione Nicola Maria Fioravanti al Sole24Ore il gruppo “punta a 2,5 miliardi di euro di premi complessivi al 2021”. IntesaSanpaolo, in altre parole, intende diventare la quarta compagnia del paese nel Danni e in particolare la prima nel non motor retail.

Le leve che la divisione intende muovere sono quelle della penetrazione sul canale bancario (l’istituto ha 12 milioni di clienti e solo il 17% è assicurato) e sviluppando una piattaforma digitale, un canale diretto, per vendere polizze online. 


UBI Banca, a marzo il piano per gli npl (MF)

Il quotidiano finanziario scrive che il prossimo mese UBI Banca potrebbe presentare il suo piano per la riduzione dei non performing loan. Secondo quanto riporta MF entro fine marzo “il gruppo lombardo guidato da Victor Massiah dovrebbe sottoporre alla Bce la nuova Npl strategy, cioè l’insieme delle iniziative che saranno messe in atto per abbattere lo stock di crediti deteriorati”.

Sempre secondo quanto riporta il quotidiano l’istituto punterebbe a un npl ratio lordo sotto il 10% entro il 2020 (dal 13% di fine 2017) e potrebbe mettere subito sul mercato un portafoglio rilevante (Mf parla di cifre tra 1 e 1,5 miliardi) da collocare entro fine 2018. Il piano di smaltimento, comunque, non dovrebbe limitarsi a una sola operazione.

 

La partita-motori di Fca. Rincorsa elettrica dietro l’addio al diesel (Corriere della Sera)

Il quotidiano commenta le indicazioni riportate dal Financial Times sull’addio al motore diesel, da parte di Fiat Chrysler Automobiles, a partire dal 2022. Secondo il Corriere della Sera questa decisione significa che in un lasso di tempo molto breve la casa di Sergio Marchionne “sarebbe riuscita ad accorciare il gap che aveva con i suoi concorrenti nelle tecnologie future, anticipando lo sviluppo di auto elettriche pure o elettrificate, ossia ibride/benzina”.

La serie di modelli innovativi potrebbe, secondo il Corriere della Sera, essere presentata il prossimo 1° giugno, giorno in cui Sergio Marchionne presenterà il suo ultimo piano industriale prima di lasciare le redini del gruppo al suo successore.

 

Draghi: prezzi ancora bassi, gli stimoli sono necessari (La Repubblica)

Il quotidiano riprende le dichiarazione pronunciate ieri davanti all’europarlamento dal numero uno della Bce, Mario Draghi. Il banchiere ha rivendicato la linea ultraespansiva di Francoforte “e chiesto pazienza e persistenza nella politica monetaria, tuttora necessaria per permettere all’inflazione di tornare poco sotto il 2%”.

Nel frattempo da Bruxelles è arrivato, da un portavoce della Commissione, una puntualizzazione alle parole del presidente Jean-Claude Juncker sul rischio relativo alle elezioni italiane. Il portavoce, secondo quanto indica La Repubblica, ha dichiarato che “non è in preparazione alcun piano in particolare”. Ed ancora che la Commissione “è impegnata a lavorare per la stabilità, compreso sui mercati”.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: rassegna stampa

Guide Lavoro

Gli incentivi per l'assunzione di lavoratori

La legge riconosce sgravi contributivi per le assunzioni di persone in particolari condizioni. L’incentivo ha un’entità e una durata variabile. In questa guida tutti i bonus attualmente in vigore

da

ABCRisparmio

Il nuovo modello 730 per il 2020

Il nuovo modello 730 per il 2020

Il nuovo modello 730, in forma precompilata, sarà disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate, dal prossimo 15 aprile 2020. Ecco le novità introdotto per il 2020 Continua »