NAVIGA IL SITO

Rassegna stampa economica del 23 agosto 2017

di Mauro Introzzi 23 ago 2017 ore 08:49 Le news sul tuo Smartphone

A Londra torna la paura-subprime: Provident crolla sull’allarme utili (Il Sole24Ore)

Il quotidiano economico segnala, a 10 anni dalla grande crisi, un nuovo caso di panico nel settore dei mutui subprime. Nella seduta borsistica di ieri, sulla piazza di Londra, il titolo di Provident Financial è crollato del 70% in un giorno. La società, specializzata in prestiti a clienti subprime, ossia non in condizioni di accedere a prestiti bancari, ha annunciato il secondo allarme utili in 2 mesi.
Il Sole24Ore ricorda che la società era cresciuta rapidamente negli anni dopo la crisi, "sfruttando il fatto che le banche tradizionali erano diventate più caute nel concedere prestiti a persone considerate a rischio".
A pesare sui conti della società il passaggio, radicale, a un business più moderno con l'eliminazione di 4.500 venditori porta a porta.

 

Telecom: Golden power, governo al lavoro (MF)

Il quotidiano scrive che il governo è al lavoro per capire se è possibile applicare la norma del Golden Power su Telecom Italia. Lo ha annunciato ieri il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, durante il Meeting di Comunione e Liberazione a Rimini.
Secondo il responsabile del dicastero, Vivendi (socio di Telecom Italia con il 23,94%) avrebbe dovuto notificare il suo controllo e coordinamento sul gruppo telefonico.
Da quanto scrive MF, che riporta le parole dello stesso Calenda, "per il momento la palla è nelle mani del comitato sulla Golden Power, che sta facendo tutte le verifiche per capire se il governo italiano possa esercitare nei confronti di Telecom poteri speciali". Poteri che consentirebbeo di "blindare una società qualora questa sia in pericolo l’interesse nazionale".

 

Fca, si raffredda l’interesse dei cinesi (Corriere della Sera)

Il quotidiano aggiorna sull'interesse dei produttori cinesi su Fiat Chrysler Automobiles. Nelle scorse ore Great Wall ha confermato di aver pensato a un matrimonio con la società italoamericana di Marchionne, ma di non averne mai parlato con la diretta interessata.
Secondo il Corriere della Sera "tutto farebbe pensare, a questo punto, che la vicenda estiva del flirt cinese sia destinata a concludersi". Tuttavia dietro l'angolo "ci potrebbero essere nuovi pretendenti". Il quotidiano cita così voci che ipotizzano il ritorno dei colloqui con General Motors o un’alleanza con Volkswagen.
Il quotidiano scrive tuttavia che "quel che sembra assodato è che al Lingotto non intendono procedere al cosiddetto spezzatino, la vendita per parti del gruppo, scorporando il brand Jeep dal resto".

 

No al "monopolio dei semi”: Ue ferma Bayer-Monsanto (La Repubblica)

Il quotidiano scrive che l’Antitrust europeo ha avviato un’indagine sull’acquisizione di Monsanto da parte di Bayer, il più grande takeover tedesco di tutti i tempi con i suoi 66 miliardi di dollari di valore. La commissione europea è preoccupata che dalla mega fusione, da cui nascerebbe il maggiore gigante mondiale di pesticidi e sementi, possa emergere un colosso che possa "schiacciare la concorrenza, provocando aumenti dei prezzi e un peggioramento dell’offerta, dunque della qualità di prodotti essenziali per l’agricoltura".
Secondo La Repubblica tra le preoccupazioni di Bruxelles anche quella relativa a un calo degli investimenti in innovazione, in un settore che va verso una grandissima concentrazione.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: rassegna stampa

Guide Lavoro

Unisalute: cos'è e come funziona

Unisalute è una società assicurativa specializzata nella sanità. Fa parte del gruppo Unipol e gestisce numerosi fondi di assistenza sanitaria integrativa e casse professionali

da

ABCRisparmio

Carta del docente: a cosa serve e come si usa

Carta del docente: a cosa serve e come si usa

La Carta del docente è uno strumento per spese di formazione e aggiornamento professionale degli insegnati di ruolo in istituzioni scolastiche pubbliche Continua »