NAVIGA IL SITO

Rassegna stampa economica del 22 febbraio 2017

di Mauro Introzzi 22 feb 2017 ore 07:25 Le news sul tuo Smartphone

Carige, doppia opzione per la pulizia degli Npl (Il Sole24Ore)

Il quotidiano scrive della strategia di Banca Carige per la pulizia dei crediti non performanti. La banca genovese non starebbe pensando solo a una maxi-cartolarizzazione da 2 miliardi - un’operazione già ipotizzata dal mercato - ma avrebbe allo studio anche un deconsolidamento di 3,5 miliardi di crediti deteriorati. Un’operazione a maggiore impatto, che verrebbe realizzata tramite scissione di un veicolo ad hoc.

Secondo quanto scrive il Sole24Ore il dossier sarebbe stato portato ieri all’attenzione del Cda della banca, in vista dell’appuntamento decisivo del 28 febbraio. Il board, secondo il quotidiano, avrebbe poi deciso di procedere sul fronte dell’azione di responsabilità anche contro l’ex presidente Berneschi, oltre che contro Castelbarco e Montani. 

 

Unicredit, i manager sottoscrivono l'aumento (MF)

Il quotidiano finanziario calcola l’impegno dei manager di Unicredit nell’ambito dell’aumento di capitale da 13 miliardi di euro attualmente in corso. Mf scrive che dal 10 al 17 febbraio i top manager e i consiglieri di amministrazione della banca di Mustier hanno comprato, venduto o esercitato poco meno di 613mila diritti, per un controvalore complessivo di circa 5,09 milioni.

Il presidente Vita esercita diritti d’opzione per oltre 1,1 milioni, il co-head dell’investment banking Khayat per 800mila euro, il dg Papa per quasi 300mila mentre Montezemolo ne ha acquistati per 170mila euro.

Mustier a oggi non ha ancora investito nella banca per motivi di correttezza e di trasparenza. Sulle mosse dei grandi fondi di investimento internazionali non c’è invece ancora nulla di certo. Le fondazioni azioniste, invece, nei giorni scorsi hanno già comunicato come intendono aderire all’aumento. Quasi tutte si sono diluite.

 

Tavares (Psa) rassicura Merkel: Opel resta tedesca (Corriere della Sera)

Il quotidiano scrive della telefonata del numero uno di Psa, Carlos Tavares, e la cancelliera tedesca Angela Merkel. Il manager è impegnato a superare le diffidenze del governo tedesco nell’ambito delle operazioni per l’acquisizione di Opel (Germania) e Vauxhall (Gran Bretagna), ovvero le attività europee di General Motors. L’esecutivo teutonico non vuole abbandonare Opel a un’azienda francese senza garanzie.

Tavares - secondo quanto scrive il Corriere - ha anche incontrato i potenti sindacati tedeschi, il cui via libera è fondamentale per la riuscita dell’operazione. A loro il manager avrebbe confermato l’impegno a rispettare gli accordi e a continuare il dialogo con tutte le parti.

 

Yahoo a Verizon con 350 milioni di sconto (La Repubblica)

Il quotidiano riporta che i due assalti di pirati informatici a Yahoo nel 2013 e nel 2014, con oltre un miliardo e mezzo di account violati, costano al gruppo della rete 350 milioni di dollari. 

Tale somma rappresenta lo sconto riconosciuto a Verizon nell’ambito delle trattative per rilevare alcune delle proprietà più ambite del motore di ricerca. 

Secondo quanto scrive il Corriere il colosso della telefonia era pronto a staccare un assegno da 4,8 miliardi per avere, tra le altre cose, il portale Yahoo Finance e il servizio di e-mail del motore. Ora verserà 350 milioni di meno.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: rassegna stampa

Guide Lavoro

L'anticipo del TFR: quanto e quando è possibile chiederlo

Il lavoratore può chiedere al datore di lavoro anche un anticipo del TFR (il Trattamento di Fine Rapporto) mentre ancora sta lavorando per lui. La richiesta deve essere presentata per iscritto

da

ABCRisparmio

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

Lotteria degli scontrini: come si partecipa (e si vince)

La lotteria degli scontrini è una delle manovre che secondo l’attuale esecutivo dovrebbe favorire il riemergere di una certa parte di sommerso. Vediamo cos’è e come funziona Continua »