NAVIGA IL SITO

Rassegna stampa economica del 18 agosto 2017

di Mauro Introzzi 18 ago 2017 ore 08:26 Le news sul tuo Smartphone

Fca, prima dell’alleanza il nuovo piano al 2022 (Il Sole24Ore)

Il quotidiano economico mette nuovamente sotto la lente Fiat Chrysler Automobiles e scrive che anche Dongfeng Motor, dopo Geely, ha chiarito di non aver presentato alcuna offerta per il gruppo italiano. Dichiarazioni però che “non tolgono in ogni caso appeal alla scommessa di una grande operazione futura”.
Importante sarà capire ora la strategia di FCA in materia di auto del futuro. La compagnia avrebbe dato un segnale chiaro: da un lato l’impegno a realizzare entro il 2019 la prima Maserati elettrica e dall’altro l’intesa con Bmw, Intel e Mobileye per una piattaforma comune per produrre la vettura a guida autonoma. Secondo il Sole24Ore quel che più preme è comprendere come queste verranno declinate nel nuovo piano strategico di Fiat Chrysler Automobiles. E proprio quest’ultima questione “è uno dei tasselli chiave per definire la mappa delle potenziali alleanze”.
Il quadro sarà più chiaro con l’approvazione del bilancio 2018 quando FCA presenterà il nuovo progetto industriale al 2022.

 

MPS pronta per la maxi cessione (MF)

Il quotidiano finanziario traccia la tabella di marcia per la cessione dei crediti deteriorati di Monte dei Paschi di Siena. Il primo passaggio, previsto per il prossimo autunno, sarà quello di creare il veicolo di cartolarizzazione. Poi il portafoglio degli npl, tra novembre e dicembre, sarà trasferito. Affluiranno al veicolo 26,1 miliardi di euro di crediti deteriorati lordi.
A quel punto, specifica MF, saranno emesse tutte le note e MPS sottoscriverà temporaneamente le senior A1 e A2 da quasi 3,8 miliardi di euro e le junior (le più rischiose) mentre le mezzanine passeranno ad Atlante per 1,02 miliardi.
Entro la metà del 2018 è attesa la Gacs, ossia la garanzia pubblica, sulle emissioni.

 

Tassi truccati, maxi causa da 400 miliardi alle banche (Corriere della Sera)

Il quotidiano racconta della causa contro alcune banche britanniche e tedesche per la manipolazione del Libor (London interbank offered rate), il tasso utilizzato dalle banche di tutto il mondo per prestarsi denaro a vicenda.
La Fdic (Federal deposit insurance corporation), ovvero il fondo interbancario degli Stati Uniti, ha presentato in tribunale quella che probabilmente è la più grande richiesta di danni mai avanzata: 400 miliardi di dollari di risarcimento. Il fondo agisce per conto di 39 banche americane salvate dallo stesso Fdic durante la crisi.
Il Corriere della Sera ricorda che per la manipolazione dell’indice sono stati condannati a diversi anni di prigione quattro banker di Barclays, mentre le banche che facevano parte del cartello hanno pagato 9 miliardi di dollari di multe.

 

L’euro fa uno sgambetto a Draghi: il super cambio complica la stretta (La Repubblica)

Il quotidiano riporta le più importanti evidenze emerse dalle minute dell’ultima riunione del consiglio direttivo della Banca Centrale Europea (che si è tenuto il 19 e 20 luglio) diffuse ieri.
Secondo l’Eurotower la ripresa economica è solida, ma un euro troppo forte potrebbe essere un rischio, frenando la crescita dell’economia e rallentando la dinamica dei prezzi.
Proprio per questo, scrive La Repubblica, “la Bce non avrà nessuna fretta di avviare l’uscita dal quantitative easing, la manovra straordinaria di acquisto di titoli di Stato a sostegno dell’economia”.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: rassegna stampa

Guide Lavoro

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Ma bisogna anche viverci davvero e soprattutto avviare una attività economica. In questa guida ecco come funzionerà il cosiddetto "Reddito di residenza attiva" Continua »

da

ABCRisparmio

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Ne sentiremo parlare nei prossimi mesi. Perché la riforma del cuneo fiscale fa parte del programma del nuovo governo. Vediamo cos'è il cuneo fiscale e perché tagliarlo Continua »