NAVIGA IL SITO

Rassegna stampa economica del 12 maggio 2017

di Mauro Introzzi 12 mag 2017 ore 07:19 Le news sul tuo Smartphone

Atlantia-Abertis al rush finale. Si tratta sulla governance (Il Sole24Ore)

Secondo il quotidiano economico le trattative per la conquista, da parte di Atlantia, della spagnola Abertis, sarebbe arrivata alle trattative finali per definire il pacchetto complessivo d’offerta.

Il Sole24Ore scrive che 2 sarebbero i punti chiave su cui si starebbero concentrando i negoziati: il prezzo e la governance.

L’architrave dell’operazione sembra però definita: Atlantia lancerebbe un’Opas destinata a tutti gli investitori di Abertis (inclusa la Caixa). L’offerta si attesterebbe a un prezzo che dovrebbe collocarsi tra 16 e 17 euro, con una componente cash e un’altra carta (per circa il 20%-30%). 


Doris, Mediolanum a tutto gas sui Pir (MF)

Il quotidiano finanziario riporta le parole pronunciate nel scorse ore da Ennio Doris, presidente di Banca Mediolanum. Il manager, interpellato a margine del Mediolanum Business Forum, ha parlato dei Pir, i piani individuali di risparmio introdotti nei mesi scorsi, che hanno favorito in questo 2017 l’attività delle società di gestione del risparmio.

Secondo quanto scritto da MF, Doris ha dichiarato che il gruppo vuole giocare da protagonista la partita dei Pir. La società punta anche a battere, nell’anno, il record di raccolta di 4,7 miliardi di euro sui fondi segnato nel 2015,

Pir, secondo il numero uno di Banca Mediolanum, hanno generato una rivoluzione e “aiuteranno il Paese a uscire dalla crisi”, visto che la spina dorsale dell'Italia sono le pmi.

 

La mossa di Vivendi, offre al socio Bolloré di comprare Havas (Corriere della Sera)

Il quotidiano scrive che Vivendi ha annunciato di aver presentato un’offerta per rilevare il 60% di Havas in mano a Vincent Bolloré, presidente e primo azionista della stessa società con il 29,9% dei diritti di voto. Il controvalore dell’operazione - finalizzata a creare un leader globale nei contenuti e nei media - sarebbe di circa 4 miliardi di euro.

Secondo il Corriere resta da capire ora se la mossa su Havas sia il preludio a un’accelerazione del piano di Bolloré per la creazione di una media company europea, che potrebbe interessare più da vicino Tim.

 

Allarme Ue: L’Italia non cresce. Pesano le banche e la politica (La Repubblica)

Il quotidiano riporta le previsioni economiche di primavera pubblicate ieri a Bruxelles dall’esecutivo comunitario guidato da Jean-Claude Juncker. Secondo la Commissione Europea, che certifica che il Pil italiano è in fondo alla classifica dell’intera Unione, politica e banche sono le incognite che minacciano l’Italia. Il paese paga la precaria situazione del governo e i crediti deteriorati in pancia agli istituti di credito nostrani.

Non a caso le economie dell’Unione Europea che vanno meglio sono quelle che hanno realizzato le riforme strutturali.

La Commissione ha comunque riconosciuto che la manovrina di aprile da 3,4 miliardi ha corretto il deficit dello 0,2% — portandolo al 2,2% del Pil — e dunque si appresta (mercoledì prossimo) a promuovere i nostri conti pubblici.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Unisalute: cos'è e come funziona

Unisalute è una società assicurativa specializzata nella sanità. Fa parte del gruppo Unipol e gestisce numerosi fondi di assistenza sanitaria integrativa e casse professionali

da

ABCRisparmio

Come si ritirano le vincite al Superenalotto

Come si ritirano le vincite al Superenalotto

Come possono essere ritirare le vincite al Superenalotto? I premi Possono essere riscossi presentando la ricevuta originale e integra della schedina vincente giocata Continua »