NAVIGA IL SITO

Rassegna stampa economica dell'11 ottobre 2016

di Mauro Introzzi 11 ott 2016 ore 07:25 Le news sul tuo Smartphone

Veneto e Vicenza, prima i piani e poi il partner (Il Sole24Ore)

Il quotidiano economico scrive che il Fondo Atlante, la controllante di Veneto Banca e della Popolare di Vicenza, sta studiando le mosse future dei due istituti. Per cui, sempre secondo quanto scrive il Sole24Ore, ci sarebbero già da tempo proposte d’acquisto da parte di più d’un fondo straniero. La loro appetibilità sarebbe innegabile visti i prezzi stracciati, nonostante la redditività stenti ancora ad arrivare e molto ancora ci sia da fare per stabilizzare gli istituti. Ma prima dell’arrivo di un partner i vertici di Atlante vorrebbero sistemare i rispettivi piani industriali.

Intanto, ieri il consiglio di amministrazione di Veneto Banca ha messo a punto gli estremi per l’avvio dei tavoli di conciliazione e ha esaminato i regolamenti dell’organico. Oggi, invece, si terrà il consiglio di amministrazione della Popolare di Vicenza, nel quale si procederà alla seconda parte di discussione sul nuovo piano industriale e anche ad approvare tempi e modi per i tavoli di conciliazione. 


FinecoBank, si lavora sul prezzo (MF)

Il quotidiano finanziario scrive che Banca Generali avrebbe visionato il dossier FinecoBank, giudicandone alti i corsi di borsa pari a 3,1 miliardi di euro.

Solo qualche settimana fa l’operazione sembrava destinata a diventare concreta in tempi rapidi, ma poi all’improvviso si è raffreddata, anche se evidentemente non è stata del tutto archiviata. La banca online del gruppo Unicredit (che ne detiene il detiene il 55,4%) interesserebbe all’asset manager, ma il nodo principale rimane il prezzo. Potenziale venditore e potenziale acquirente sarebbero su posizioni lontane, tanto che secondo quanto riportato dall’agenzia Reuters venerdì scorso, il nuovo obiettivo cui starebbero puntando in Unicredit  sarebbe 2,5 miliardi. Ancora troppo alto rispetto ai 2 miliardi che avevano in mente gli offerenti nei primi incontri, da forse abbastanza da riportare tutti a discuterne attorno a un tavolo.


Roma-Ue, si tratta per il 2,2% di deficit (Corriere della Sera)

Il quotidiano scrive che si chiuderà solo tra venerdì e sabato (e quindi a poche ore dal varo della legge di bilancio), il confronto tra il governo e l’Unione Europea sulla manovra 2017. Il nostro esecutivo intende utilizzare la leva del deficit per spingere la crescita. L’obiettivo minimo è quello di innalzare il deficit programmatico del 2017 dal 2% almeno fino al 2,2% del prodotto interno lordo. 

Secondo il quotidiano anche se il governo si appresta a chiedere al Parlamento l’autorizzazione a sforare fino al 2,4%, a quel punto non si arriverà perché un deficit così elevato impatterebbe negativamente sul disavanzo strutturale.

 

FT: ‘la BCE favorì Deutsche Bank per superare gli stress test a luglio’ (La Repubblica)

Il quotidiano riprende uno scoop del Financial Times sugli ultimi stress test sulle banche europee. Secondo l’autorevole quotidiano britannico Deutsche Bank avrebbe ricevuto un trattamento speciale: grazie al via libera della BCE il colosso tedesco avrebbe potuto contabilizzare 4 miliardi di euro dalla vendita della sua partecipazione nella cinese Hua Xia, ancora lungi dal venire. 

In tal modo, sostiene il Financial Times, il risultato dello stress test è stato migliorato. Il suo Tier1 è sceso al 7,8% nella simulazione da situazione avversa. Senza, Deutsche Bank sarebbe scesa al 7,4%.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: rassegna stampa
da

SoldieLavoro

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Ma bisogna anche viverci davvero e soprattutto avviare una attività economica. In questa guida ecco come funzionerà il cosiddetto "Reddito di residenza attiva" Continua »

da

ABCRisparmio

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Ne sentiremo parlare nei prossimi mesi. Perché la riforma del cuneo fiscale fa parte del programma del nuovo governo. Vediamo cos'è il cuneo fiscale e perché tagliarlo Continua »