NAVIGA IL SITO

Meno male che l’euro c’è. Così ha salvato i nostri conti (La Repubblica)

di Mauro Introzzi 14 mag 2019 ore 07:04 Le news sul tuo Smartphone

italia-bandieraIl quotidiano riporta uno studio di Banca d’Italia che smentisce i nemici della moneta unica: l’euro ha permesso alla nostra finanza pubblica di sopravvivere. Dal 1990 al 2018 la spesa annua per interessi è calata da 70,7 a 64,9 miliardi di euro nonostante il debito si sia quadruplicato. In altre parole, secondo quanto evidenzia La Repubblica, “con la vecchia lira il debito italiano sarebbe esploso”.

Applicando gli stessi tassi del 1990, infatti, l’Italia spenderebbe di interessi sul debito circa 245 miliardi di euro, contro i 65 miliardi circa spesi effettivamente nel 2018. E “anche se la situazione si fosse cristallizzata alla fine del 2001 (prima dell’ingresso nell’euro, con tassi dell’ordine del 5,8%) avremmo comunque speso più del doppio: 134 miliardi”.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

Il modello 730 precompilato 2019 sarà accessibile online dal 16 aprile. Può semplificare molte cose nella compilazione della dichiarazione dei redditi. Continua »