NAVIGA IL SITO

Le IPO europee non raccoglieranno più di 25 miliardi entro fine 2016 -PwC

di Edoardo Fagnani 11 lug 2016 ore 10:55 Le news sul tuo Smartphone

ipo_2Dall’ultima analisi di PwC sul 2° trimestre 2016 “IPO Watch Europe”, emerge che le IPO europee non raccoglieranno più di 25 miliardi di euro entro la fine del 2016, meno della metà dei 57,4 miliardi del 2015. L'analisi evidenza che le 95 IPO europee nel 2° trimestre 2016 hanno raccolto 10,9 miliardi di euro (14,7 miliardi nel 2° trimestre 2015). Inoltre, le IPO europee sono calate del 26% rispetto al 2° trimestre dello scorso anno, influenzate dalle incertezze globali, tra cui il referendum UE.
Christian Alessandrini, Partner PwC del gruppo Capital Markets & Accounting Advisory ha spiegato: "A seguito dell'esito del referendum sull'uscita del Regno Unito dall'UE, PwC prevede che in Europa le IPO torneranno gradualmente sul mercato tra la fine dell'anno 2016 e l'inizio del 2017, con il miglioramento della fiducia degli investitori e delle condizioni di mercato. L'andamento del mercato italiano sarà inoltre influenzato dal referendum di ottobre che potrebbe creare un ulteriore ritardo nella ripresa delle IPO".

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: ipo

Guide Lavoro

Unisalute: cos'è e come funziona

Unisalute è una società assicurativa specializzata nella sanità. Fa parte del gruppo Unipol e gestisce numerosi fondi di assistenza sanitaria integrativa e casse professionali

da

ABCRisparmio

Carta del docente: a cosa serve e come si usa

Carta del docente: a cosa serve e come si usa

La Carta del docente è uno strumento per spese di formazione e aggiornamento professionale degli insegnati di ruolo in istituzioni scolastiche pubbliche Continua »