NAVIGA IL SITO
Home » Ultime » Economia e Politica » La Ue: rischio manovra bis ma tocca al nuovo governo (La Repubblica)

La Ue: rischio manovra bis ma tocca al nuovo governo (La Repubblica)

di Mauro Introzzi 10 nov 2017 ore 07:10 Le news sul tuo Smartphone

italia-bandieraIl giornale indica che mentre a Roma il Parlamento non ha ancora approvato la finanziaria 2018, a Bruxelles si profila l’ipotesi che il prossimo anno l’Italia debba mettere in campo una manovra bis. Altrimenti potrebbe finire sotto procedura Ue, ovvero sotto commissariamento. Ma il conto potrebbe essere costretto a pagare il nuovo governo che sarà formato dopo le elezioni.

La Repubblica scrive che ieri il commissario Ue agli Affari economici, Pierre Moscovici, ha presentato le previsioni economiche d’autunno, i numeri in base ai quali il 22 novembre stilerà le pagelle sui conti pubblici. Ma ora i conti, tra Roma e Bruxelles, non tornano. Mancherebbero all’appello 3,5 miliardi, che derivano da una serie di differenze di calcolo sulla dinamica della spesa pubblica e sulla quantificazione della crescita potenziale.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: legge di bilancio
da

SoldieLavoro

Smart working: cos'è e come funziona il lavoro agile

Smart working: cos'è e come funziona il lavoro agile

Per legge italiana è il lavoro agile. Per quasi tutti è lavorare da casa. Vediamo cos'è lo smart working, il modo di lavorare che può cambiare la vita Continua »

da

ABCRisparmio

Come detrarre asilo, scuole e università dal modello 730

Come detrarre asilo, scuole e università dal modello 730

Nella dichiarazione dei redditi è possibile detrarre le spese per istruzione. Tra queste ci sono quelle per l'asilo, le scuole e l'università. Continua »