NAVIGA IL SITO

La finanziaria di Tria. Taglio agli sconti fiscali e deficit sotto l’1,8% (La Repubblica)

di Mauro Introzzi 5 ago 2019 ore 07:22 Le news sul tuo Smartphone

italia-euroIl quotidiano riporta le intenzioni del Ministero dell’Economia sulla prossima legge di bilancio da presentare entro il prossimo 30 settembre. Il Tesoro, che punta a un rapporto deficit/Pil sotto l’1,8% e a disinnescare le clausole Iva, intende mettere mano ai 23 miliardi di euro delle cosiddette "tax expenditures", ossia tutti e benefici e le agevolazioni fiscali. Un altra manovra sarebbe quella di dirottare gli 80 euro di Renzi su quella l’esecutivo chiama “flat tax”.

La Repubblica ricorda che “mettere mano alle tax expenditures non è un intervento indolore”. Farlo è, di fatto, un aumento delle tasse visto che i contribuenti pagheranno di più. L’idea sarebbe quella di concentrarsi in primis sui dieci miliardi di benefici per la prima casa, poi sulle spese sanitarie. “Capitoli, insomma, con un impatto politico-elettorale immenso”.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: legge di bilancio , giovanni tria

Guide Lavoro

Cosa è il Durc e a chi serve

Il Durc (Documento Unico di Regolarità Contributiva), serve ad attestare la regolarità dei versamenti dovuti a Inps e Inail

da

ABCRisparmio

Come funziona la rottamazione delle cartelle e quali debiti riguarda

Come funziona la rottamazione delle cartelle e quali debiti riguarda

La rottamazione delle cartelle consente di estinguere i debiti iscritti a ruolo dall’Agenzia delle Entrate e Riscossione senza pagare sanzioni o interessi di mora Continua »