NAVIGA IL SITO

La Corte Suprema spinge l’Argentina in zona default

di Redazione Soldionline 16 giu 2014 ore 16:44 Le news sul tuo Smartphone
La Corte Suprema degli Stati Uniti ha deciso di respingere la richiesta dell’Argentina di riconsiderare la sentenza, vecchia di almeno un decennio, che condannava il paese latino americano a rimborsare le obbligazioni argentine detenute dall’hedge fund Singer NML Capital - e altri investitori - prima di poter rimborsare altri debiti ristrutturati. L’Argentina, nel chiedere la revisione della sentenza, ha dichiarato che il pagamento del debito verso Singer NML Capital mette il paese a rischio di default.
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: tango bond