NAVIGA IL SITO

L’Ocse: Italia a crescita zero. Servono stimoli fiscali (Corriere della Sera)

di Mauro Introzzi 27 ago 2019 ore 08:45 Le news sul tuo Smartphone

economia-italianaIl quotidiano riprende le indicazioni dell'Ocse sulla crescita internazionale presentate ieri al G7. Secondo l'istituto nel secondo trimestre "il prodotto interno lordo dell’Unione europea è sceso allo 0,2% rispetto allo 0,5% del primo trimestre, mentre nella zona euro è passato dallo 0,4 allo 0,2%. In Germania la crescita si è ridotta dallo 0,4% del primo trimestre ad appena lo 0,1% del secondo, in Francia dallo 0,3% allo 0,2%, in Gran Bretagna dallo 0,5% allo 0,2%".

Crescita zero per il PIL Italia dopo un più 0,1% nel primo trimestre. Ma visto che "i conti pubblici tengono ed il deficit si profila più basso del previsto, per stimolare l’economia ci potrebbe essere spazio per una riduzione delle imposte, anche se marginale". Il segretario dell'organizzazione, Angel Gurria,ha evidenziato come "con i tassi di interesse che rimangono bassi e che saranno anche più bassi, a volte negativi, l’Italia ha margini di manovra per adottare alcuni stimoli fiscali".

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: ocse
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »