NAVIGA IL SITO

L’Istat: industria in ripresa (+8,2%), bene i consumi (Corriere della Sera)

di Redazione Lapenna del Web 7 ago 2020 ore 07:44 Le news sul tuo Smartphone

debito-publico-italianoIl Corriere della Sera analizza i dati rilasciati dall'Istat relativi al mese di giugno evidenziando i risultati incoraggianti della produzione industriale e la ripresa del consumo delle famiglie.

L'articolo di Andrea Ducci si focalizza sui numeri. La crescita del mese di giugno per la produzione industriale registra un +8,2% rispetto al mese di maggio, anche se in calo del 39,4% rispetto al pari periodo del 2019. L'istituto di statistica però inviterebbe alla prudenza: "sebbene in recupero, i livelli produttivi restano ancora distanti da quelli prevalenti prima dei provvedimenti legati all’emergenza sanitaria".

Considerando le stime che avrebbero previsto una crescita tra il 3-5%, secondo il quotidiano economico, i risultati farebbe ben sperare. Dello stesso avviso sarebbe il Ministro Roberto Gualtieri che avrebbe sottolineato la strada intrapresa dal Paese verso la ripresa economica.

Anche i dati sui consumi delle famiglie hanno registrato un miglioramento. Il commercio online e il fermo dei licenziamenti avrebbero spinto la ripresa della spesa privata ai livelli pre-Covid19. In ripartenza anche il settore tessile (+17,3%) e la produzione di veicoli (+36,8%).

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »