NAVIGA IL SITO

Inflazione e posti vacanti l’altra faccia della ripresa Usa (La Repubblica)

di Redazione Lapenna del Web 25 mag 2021 ore 08:04 Le news sul tuo Smartphone

america-bandieraGli Stati Uniti potrebbero soffrire di un problema di "troppa crescita". Lo scrive Federico Rampini su La Repubblica. Oltreoceano la corsa del Pil si potrebbe attestare tra il 6% e l’8%, stando all’ultimo aggiornamento delle previsioni per 2021. 

Il problema, secondo quanto riporta il quotidiano, è che le aziende non riescono a trovare lavoratori: Amazon aggiunge al doppio del salario minimo anche un bonus di mille dollari, mentre McDonald’s paga 50 dollari soltanto a chi si presenta al colloquio di assunzione. Se questi sono i problemi dei big, le cose non cambiano se si guarda alle piccole compagnie. 

Colpa del welfare? Repubblicani e Democratici sono divisi sul tema e per il presidente Biden maggiori sussidi (che per alcuni sono il 130% del precedente stipendio) serviranno a garantire ai lavoratori condizioni di lavoro migliori.

Vista la situazione, al Congresso si discute il pericolo dell’inflazione e si alzano i muri contro il pacchetto da 4mila miliardi del presidente. Alla Fed ci si chiede se non sia il caso di fare marcia indietro sulla politica monetaria espansiva, ma per il momento l’idea è che l’inflazione sia temporanea.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: inflazione , pil usa