NAVIGA IL SITO

Il segnale del governo a Bruxelles: deficit al 2,4% nel 2019, ma poi scende (Corriere della Sera)

di Francesca Secci 3 ott 2018 ore 08:35 Le news sul tuo Smartphone

italia-bandieraNel tentativo di tranquillizzare Bruxelles e per non far sì che venga bocciata la manovra finanziaria, si legge sul Corriere della Sera, il governo starebbe provando a invertire rotta.

Non si resterà più fermi col deficit al 2,4% del Pil per tre anni, ma si opterà per una "accelerazione della discesa del debito pubblico".

Nel triennio infatti si è profilata una discesa del deficit, dal 2,4% al 2% nel 2021, passano dal 2,2% nel 2020.

Per questa mattina è previsto un nuovo vertice tecnico "per tentare di conciliare le decisioni politiche con i numeri della Nota di aggiornamento al Def, approvata dal consiglio dei ministri giovedì scorso ma ancora non arrivata né in Parlamento né a Bruxelles".

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Unisalute: cos'è e come funziona

Unisalute è una società assicurativa specializzata nella sanità. Fa parte del gruppo Unipol e gestisce numerosi fondi di assistenza sanitaria integrativa e casse professionali

da

ABCRisparmio

Carta del docente: a cosa serve e come si usa

Carta del docente: a cosa serve e come si usa

La Carta del docente è uno strumento per spese di formazione e aggiornamento professionale degli insegnati di ruolo in istituzioni scolastiche pubbliche Continua »