NAVIGA IL SITO

Ecobonus e rottamazione: Macron prova a salvare l’industria dell’auto (La Repubblica)

di Redazione Lapenna del Web 26 mag 2020 ore 07:28 Le news sul tuo Smartphone

bandiera-franciaLa Repubblica riporta il focus sulla crisi del settore automobilistico in Francia, Paese tra i più colpiti dopo l'Italia dall'emergenza Covid-19, che sarebbe crollato del 72% nel mesi di marzo e quasi azzerato ad aprile.

Il governo, secondo il quotidiano, starebbe per varare un piano di rilancio per le vendite incentrato sull'Ecobonus che "dovrebbe aumentare fino a 8mila euro per i privati e a 6mila euro per i professionisti che rappresentano metà degli acquisti di veicoli nuovi". Ad oggi i colossi del settore francese Renault e Psa danno lavoro a quasi un milione di persone nel Paese.

Secondo le dichiarazioni di Bruno Le Maire riportate dalla testata giornalistica "Renault potrebbe non sopravvivere alla crisi". Il costruttore, partecipato dallo Stato con una quota del 15%, è atteso giovedì alla presentazione di un piano di risparmi da 2 miliardi di euro. Secondo indiscrezioni non smentite, tre stabilimenti francesi sarebbero a rischio e quello di Flins (2.600 dipendent) dove vengono assemblate le auto elettriche del marchio e la Nissan Micra, "potrebbe essere riconvertito".

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.