NAVIGA IL SITO

Debito, mancano due miliardi per evitare le sanzioni della Ue (La Repubblica)

di Mauro Introzzi 26 giu 2019 ore 08:40 Le news sul tuo Smartphone

italia-bandieraIl quotidiano scrive che quello che l’Italia si prepara a mettere sul piatto della trattativa con la Commissione europea “non sarebbe sufficiente ad evitare la procedura sul debito pubblico”. Il tempo starebbe ora per scadere e senza sforzi ulteriori, evidenzia La Repubblica, “martedì prossimo Bruxelles approverà le raccomandazioni con il percorso di rientro che commissarierà l’Italia almeno fino al 2024-2025. A quel punto tra il Paese e la procedura ci sarà solo la riunione del 9 luglio dei ministri delle Finanze europei, che hanno l’ultima parola sul dossier”.

La Commissione avrebbe chiesto di colmare gli ammanchi sui conti 2018 e 2019 per un controvalore totale di 9 miliardi (e dare garanzie che nel 2020 l’aumento dell’Iva sarà sostituto da misure permanenti e credibili). Il Governo avrebbe invece messo sul piatto 7 miliardi, tra “risparmi da reddito di cittadinanza e quota 100 (che senza clausole a garanzia per la Ue non sono certi) e le entrate di Bankitalia, Cdp e contenzioso con Gucci”. Nessuna garanzia credibile sarebbe stata fornita infine sul 2020.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »