NAVIGA IL SITO

Come dovrebbe funzionare la politica monetaria

La politica ha consegnato il potere monetario ai banchieri in prevalenza privati, proprietari delle banche centrali. E questi si dedicano ai loro profitti più che all'equilibrio dell'economia. Come ingannare il prossimo senza che se ne accorga, potremmo dire

di La redazione di Soldionline 17 mar 2008 ore 18:07

È urgente che da uno o più paesi del G8 venga posto all'ordine del giorno questo problema.

I principali strumenti della Politica Monetaria sono la determinazione del circolante M0, della Riserva Obbligatoria e del TUR. L'inflazione è sotto controllo quando è domato l'aggregato monetario M3. Da alcuni decenni la Politica ha rinunciato ad essere tale ed ha consegnato il potere monetario ai banchieri privati, proprietari delle banche centrali coordinate dalla BRI di Basilea. Invece di usare intelligentemente gli strumenti della PM per l'equilibrato sviluppo economico della società le banche centrali l'hanno usato intelligentemente per massimizzare i profitti dei loro proprietari. Il circolante, non oneroso, è tenuto al minimo ammissibile, ben al di sotto del 10% del PIL, e la RO è mantenuta a livelli minimi (2%).

In questa maniera la collettività si trova sempre più stritolata nella morsa del debito, nella totale indifferenza della classe politica, di quella accademica e dei media. La Magistratura, interpellata (vedasi la sentenza della Cassazione a proposito di Lecce (1)), ha detto, correttamente, che il problema non è di Sua competenza. Ma gli strumenti della PM consentono di modulare la presenza del debito nel sistema, che non deve essere troppo poco ma neanche troppo. Da moltissimi anni è decisamente troppo! La responsabilità di questa insostenibile situazione è interamente da addebitare alla classe politica, anche se va denunciata l'ignavia degli intellettuali e dei media.

Cercherò di rendere visivi questi concetti.

Il cerchio di sinistra ha una superficie S1 pari a circa 464,25mm2 e contiene n. 3 cerchi con superficie da 100 mm2 cadauno, uno di colore azzurro a righe orizzontali e 2 di colore rosa a righe verticali.

Il cerchio di centro ha una superficie S2 = 4 * S1 pari a circa 1857mm2 e contiene n. 12 cerchi con superficie da 100 mm2 cadauno, 2 di colore azzurro a righe orizzontali e 10 di colore rosa a righe verticali.

Il cerchio di destra ha una superficie S3 = S2 e contiene n. 12 cerchi con superficie da 100 mm2 cadauno, 4 di colore azzurro a righe orizzontali e 8 di colore rosa a righe verticali.



Ogni mm2 rappresenta un miliardo di una qualche moneta.

Ipotizziamo che il cerchio di sinistra è il PIL di un paese di 2 o 3 decenni fa; il cerchio di colore azzurro a righe orizzontali rappresenta il circolante M0, mentre i due cerchi di colore rosa a righe verticali rappresentano la Moneta Creditizia MC, circa pari a M3-M0 (M3 meno M0). Abbiamo così  una situazione di 100 miliardi di M0 e 200 miliardi di MC. Niente di strano: in quel periodo la riserva obbligatoria era ben oltre il 20% (2) ed i banchieri non morivano di fame.

Il cerchio di centro è il PIL odierno dello stesso paese; i 2 cerchi di colore azzurro a righe orizzontali rappresentano il circolante M0, mentre i 10 cerchi di colore rosa a righe verticali rappresentano MC. Abbiamo così una situazione di 200 miliardi di M0 e 1000 miliardi di MC. Niente di strano: la riserva obbligatoria è calata drasticamente.

Il cerchio di destra sarebbe il PIL odierno dello stesso paese nell'ipotesi che la riserva obbligatoria fosse rimasta ai livelli di qualche decennio fa. Avremmo così una situazione di 400 miliardi di M0 e 800 miliardi di MC.

Faccio notare che il cerchio centrale assomiglia alla nostra reale situazione attuale, mentre quello di destra assomiglia a quella attuale della Svizzera che ha il circolante proporzionalmente doppio rispetto al nostro (3), senza considerare i vantaggi dei WIR (4). Ha portato fortuna agli elvetici ospitare la BRI.

Faccio notare ancora che tutte queste operazioni sono perfettamente legali e regolari. Non c'è nessuna truffa comunemente intesa. L'inganno è alla luce del sole. Le accuse di truffa rivolte sulla rete alle banche centrali ed alle banche ordinarie (signoraggio, riflusso, ecc.), alle quali un tempo aderivo, sono destituite di ogni fondamento. Inoltre la semplice ed arbitraria creazione di moneta dal nulla, crea solo il collasso del sistema. Ho smontato, insieme ad altri, pezzo per pezzo di quelle tesi, ma purtroppo continuano a circolare rafforzando inconsapevolmente la difesa delle banche centrali che sbugiardando agevolmente i "signoraggisti" mettono nell'angolo tutti coloro che, a ragione, le criticano. Questo non vuol dire che bankitalia e le banche ordinarie non abbiano compiuto irregolarità; anzi, ciò è certificato e garantito da loro stesse attraverso i condoni che l'una e le altre hanno preteso ed usato (5).

Ipotizzando che la differenza fra interessi creditori e debitori sia pari al 5% i 200 miliardi di differenza fra il cerchio centrale e quello di destra implicano una minore spesa in interessi di 10 miliardi all'anno a favore della situazione di tipo "elvetico".

Beneficiare per tanti anni di risparmi del genere non è disdicevole. È banale a questo punto fare i conti, una volta quantificati gli anni. Senza considerare i 200 miliardi, una tantum, buoni subito da investire senza debito. Chi paga il conto? Chi non l'ha pagato negli ultimi 20-30 anni.

Vanno quindi benissimo gli inviti a vivere senza indebitarsi (6), ma bisogna anche dire come.

Quello proposto è un metodo sicuro, affidabile e sperimentatissimo; chi ha vissuto negli anni '60 può ben dirlo. Andrebbe però adottato congiuntamente dai maggiori paesi; da qui l'auspicio del sottotitolo.

Quale dovrebbe essere la strategia di una Politica Monetaria corretta?

La Riserva Obbligatoria bassa (moltiplicatore bancario alto) è lo strumento corretto per rispondere ad una forte e sana domanda di moneta.

Se ci sono le vacche grasse è bene che ci siano per tutti, risparmiatori e banche compresi.

La Riserva Obbligatoria alta (moltiplicatore bancario basso) è lo strumento corretto per rispondere alla stagnazione produttiva.

Se ci sono le vacche magre è bene che ci siano per tutti, risparmiatori e banche compresi.

Domanda di moneta "sana" significa che è finalizzata ad un aumento del PIL (dei beni e servizi reali) e non a manovre speculative (a somma nulla).

Il TUR elevato è lo strumento per frenare la domanda di moneta finalizzata a manovre speculative.

Il TUR basso è lo strumento per favorire la domanda di moneta; va favorito nei momenti di stagnazione.

Per mantenere costante M3, a PIL costante, se si alza la RO inevitabilmente deve crescere la base monetaria. Quindi potremmo dire che la variabile è RO perchè BM è una sua conseguenza, a parità di M3. Quindi le variabili fondamentali sono RO e TUR.

A questo punto si può determinare la Politica Monetaria che dovrebbe tenere una banca centrale.

Nei momenti di crescita produttiva    RO↓   e    TUR↓

Nei momenti di crescita produttiva e di crescita speculativa    RO↓   e    TUR↑

Nei momenti di stagnazione produttiva    RO↑   e    TUR↓

Nei momenti di stagnazione produttiva  e di crescita speculativa    RO↑   e    TUR↑

È anche facile giudicare la PM della Banca d'Italia dal 1980 in poi.

Eravamo in stagnazione (tant'è che siamo stati costretti a svalutare) e non c'erano fenomeni speculativi importanti (il devastante fenomeno dei derivati è emerso successivamente), quindi la PM doveva:

RO↑   e    TUR↓

Bankitalia ha fatto esattamente il contrario. I risultati sono evidenti (7).

Perché tutti i paesi, potendo dettare le regole, si sono scelti il percorso in salita? Perché la politica ha ceduto la Politica Monetaria alla BRI, la quale l'ha indirizzata a favore del sistema bancario, ovviamente. Perché la politica ha fatto questo? Si possono fare solo delle ipotesi che lasciano in ogni caso il tempo che trovano.

Visto però che quel modello non ha funzionato e non funziona, e che siamo alla vigilia del collasso, cosa si aspetta ancora a ritornare subito alla retta via della modulazione della Riserva Obbligatoria? Vista l'attuale situazione, dal 20 al 30%.

Immaginiamo che il sistema economico sia come una vettura. Il conduttore intelligente agisce opportunamente sui comandi disponibili, acceleratore e freno, per modulare la velocità in funzione delle evenienze. Consideriamo che l'acceleratore sia proporzionale al moltiplicatore bancario ed all'inverso della RO, e che il freno sia proporzionale al TUR. Ci aspettiamo che nelle strade che lo consentono la vettura venga lanciata a forte velocità senza agire sul freno, ovvero con forte moltiplicatore bancario (bassa RO) e basso TUR; saremo evidentemente in un momento di boom economico produttivo senza speculazione. Si arriva ad una strada un po' dissestata e si toglie il piede dall'acceleratore e si agisce sul freno (stagnazione e speculazione). Tutto bene quindi: il parallelo funziona. Si dovrebbe alzare la RO ed aumentare il TUR.

Peccato che le banche centrali, invece, continuino indefesse a spingere l'acceleratore (bassa RO) ed a frenare. Ora sia la FED che la BCE si sono convinte che se si continua a frenare si spegne il motore (abbassano i tassi), ma a nessuna delle due viene in mente di togliere il piede dall'acceleratore premuto a tavoletta. 

  1. http://www.criticamente.it/Article2753.html       
  2. http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=3817 
  3. http://www.voceditalia.it/articolo.asp?id=1425   
  4. http://www.wir.ch/index.cfm?o_lang_id=5   
  5. L'ESPRESSO - 19 dicembre 1982 - "... troppa premura è stata mostrata dalla Banca d'Italia nel sollecitare il condono fiscale, per sé e per tutte le altre banche. L'impressione che ne è scaturita è che l'intero sistema creditizio avesse più di un peccato da farsi perdonare dal fisco. Anche a costo di pagare un prezzo salato, di decine e decine di miliardi." (per quanto attiene a bankitalia, pagati dal contribuente)
  6. http://www.voceditalia.it/articolo.asp?id=6791    
  7. http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=3844
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Chi e per cosa si può utilizzare NoiPA

NoiPA è la piattaforma digitale per la gestione del personale e degli stipendi del settore pubblico.

da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »