NAVIGA IL SITO

Basilea, banche in allarme sui tempi per rispettare le norme (Il Sole24Ore)

di Redazione Lapenna del Web 17 nov 2023 ore 07:41 Le news sul tuo Smartphone

banca_20Secondo quanto riporta Laura Serafini per Il Sole24Ore, le banche europee sarebbero in allerta per il ritardo accumulato nel corso dell'approvazione della direttiva comunitaria sul recepimento dei nuovi requisiti prudenziali di Basilea 3+. La conclusione del processo di approvazione è prevista per fine 2023, ma gli istituti bancari ritengono che la data sia troppo oltre la loro tabella di marcia, per la quale l'approvazione dei requisiti prudenziali era prevista entro fine estate.

Secondo gli istituti bancari, se il pacchetto verrà varato a fine anno,  si potrebbe anche arrivare alla diffusione entro fine marzo o aprile. E i requisiti di Basilea entreranno in vigore il 1° gennaio 2025, sebbene con un phase in di 5 anni. Con il ritardo nell'approvazione si rischia che la decorrenza da inizio 2025 si riduca di 12 mesi. Le nuove disposizioni richiederanno però un aggiornamento dei flussi informativi con l’adeguamento delle piattaforme informatiche, procedura lunga che passa anche dall'Eba, autorità bancaria europea.

Nella direttiva è inoltre previsto un "giro di vite sui requisiti patrimoniali (in particolare introduce meccanismi che rendano meno lasca la ponderazione degli asset per chi usa i modelli interni, allineandola ai modelli standard più diffusi tra le banche italiane)", scrive il quotidiano.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: eba , basilea