NAVIGA IL SITO

Argentina sul ciglio del nono default (Corriere della Sera)

di Redazione Lapenna del Web 12 mag 2020 ore 07:15 Le news sul tuo Smartphone

argentina_26Il Corriere della Sera analizza il possibile nuovo default del debito in Argentina, il nono della sua storia. Il governo del paese sudamericano ha posto il 22 maggio come termine per un accordo con i creditori su una parte di debito per 65 miliardi di dollari.

Secondo il quotidiano, il presidente argentino Alberto Fernandez insisterebbe su uno sconto rilevante delle condizioni, che prevederebbe un congelamento di tre anni dei pagamenti, un taglio al valore cedolare, e uno slittamento dei rimborsi del capitale al 2030. Per questa proposta è atteso un miglioramento, da parte dei grandi fondi di investimento, ma secondo il Corriere della Sera il ministero dell'economia avrebbe una proposta alternativa, simile a quella adottata dopo lo storico default del 2002, ovvero un tasso di interesse varibile collegato all'andamento del Pil del paese.

La proposta attuale infatti sarebbe accettata soltanto dal 15-20% dei creditori. Secondo il quotidiano, Goldman Sachs darebbe già per scontato il default.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.