NAVIGA IL SITO

Anonymous attacca anche Equitalia

di Mauro Introzzi 12 mar 2012 ore 09:13 Le news sul tuo Smartphone
Dopo i recenti attacchi ai siti di Vaticano e Trenitalia gli "hacktivisti" di Anonymuos hanno preso di mira il sito di Equitalia (www.gruppoequitalia.it), attualmente non raggiungibile.
Il movimento, in un comunicato postato sul proprio blog ufficiale, spiega le ragioni del gesto, definendo Equitalia "un'anomalia tutta italiana, un azienda in teoria pubblica che si occupa della riscossione di (presunti) tributi dovuti all'Agenzia delle Entrate, che attuate con una ferocia inaudita e con pratiche quantomeno opinabili".

anonymuos-equitaliaA Equitalia viene evidenziato che "molte persone si sono suicidate dopo i vostri interventi invasivi e coercitivi, imposti al fine di riscuotere il guadagno di una vita per motivi talvolta ingiusti!!!", e che "dovreste applicare la riscossione in modo uniforme e trasparente ,eppure è ormai conclamato il fatto che personaggi illustri, con potere politico o comunque "di riguardo" ricevano trattamenti preferenziali e dispari".
La chiusura del comunicato evidenzia che "gli Italiani sono stanchi dei vostri abusi e delle vostre vessazioni e noi come sempre intendiamo dar loro voce".

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: equitalia