NAVIGA IL SITO

Alitalia, cassa integrazione per 3.900 (Corriere della Sera)

di Mauro Introzzi 28 feb 2020 ore 06:56 Le news sul tuo Smartphone

alitalia-logo_2Il quotidiano riporta che, anche a causa delle conseguenze del diffondersi del coronavirus, Alitalia ha chiesto una nuova procedura di cassa integrazione straordinaria per quasi 4 mila dipendenti e per una durata di 7 mesi, dal 24 marzo al 31 ottobre. Le persone coinvolte sono 1.175 (di cui 70 comandanti 95 piloti e 340 assistenti di volo e 670 del personale di terra), cui vanno ad aggiungersi altri 2.785 soggetti per imprevisti legati all’emergenza Covid-19: 143 comandanti, 182 piloti, 780 assistenti di volo e 1.680 di personale di terra.

Del resto, riporta il Corriere della Sera, gli aerei sono quasi vuoti per effetto di migliaia di cancellazioni. "Da lunedì, raccontano fonti vicine alla compagnia, è aumentato in maniera anomala il tasso di non presentazione in aeroporto di passeggeri prenotati ed è fortemente rallentato il ritmo di nuove prenotazioni".

Un secco no alla cassa integrazione arriva dai sindacati, che ricordano che "se si aggiungono i circa 1.500 dipendenti di Air Italy in liquidazione, sono 5.500 i lavoratori che rischiano il posto nel trasporto aereo italiano in meno di un mese".

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: alitalia