NAVIGA IL SITO

Agenda economica del 21 febbraio 2019

Focus sul CdA di Telecom Italia TIM

di Edoardo Fagnani 21 feb 2019 ore 08:48

BORSA ITALIANA

 

logo-tim-telecom-italiaEsercizio 2018

  • Telecom Italia TIM (FTSEMib – Anche piano industriale per il triennio 2019/2021)
  • Coima RES (Standard)
  • Pierrel (Standard)

 

Incontri con la comunità finanziaria

  • Tenaris. Conference call a commento dei risultati del quarto trimestre e dell’esercizio 2018.

 

Assemblee degli azionisti

  • Visibilia Editore (raggruppamento azioni e modifica statuto; prima convocazione – Milano; ore 09.30).

 

Operazioni straordinarie

  • In corso la procedura per l’adempimento dell’obbligo di acquisto lanciata da Sofil su Parmalat. L’operazione terminerà il 22 febbraio.
  • In corso l’offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria (OPA) lanciata da Leading Jewels su Damiani. L’operazione terminerà il 1° marzo.

 

Titoli di stato

  • Il Ministero dell'Economia e delle Finanze comunica l'ammontare e le caratteristiche dei BOT semestrali che saranno emessi il 26 febbraio 2019.

 

 

ASTE TITOLI DI STATO

 

SPAGNA

  • Emissione di titoli di stato con scadenza nel 2021, 2023 e 2029. Ammontare compreso tra i 3,5 e i 4,5 miliardi di euro.

 

FRANCIA

  • Emissione di titoli di stato con scadenza nel 2022, (febbraio e ottobre), 2024 e 2025. Ammontare compreso gli 8 e i 9 miliardi di euro.

 

 

TRIMESTRALI

 

EUROPA

  • AXA (Francia, esercizio 2018 – Comunicato ore 07.00)
  • Barclays (Gran Bretagna, esercizio 2018 – Comunicato ore 08.00)
  • Orange (Francia, esercizio 2018)

 

STATI UNITI

  • Baidu (4° trimestre 2018 – Comunicato dopo la chiusura di Wall Street)
  • Hewlett Packard Enterprises (1° trimestre 2018/2019 – Comunicato dopo la chiusura di Wall Street)

 

 

BANCHE CENTRALI

 

BCE

  • Pubblicazione dei verbali della riunione del 24 gennaio (ore 13.00).

 

 

MACROECONOMIA

 

ITALIA

  • Indice armonizzato dei prezzi al consumo (finale) a gennaio (ore 11.00). Consensus: -1,7% m/m; +0,9% a/a.
  • Indice dei prezzi al consumo (finale) a gennaio (ore 11.00). Consensus: +0,1% m/m; +0,9% a/a.

 

EUROPA

  • Indice PMI manifatturiero (preliminare) a febbraio (ore 10.00). Consensus: 50,5.
  • Indice PMI dei servizi (preliminare) a febbraio (ore 10.00). Consensus: 51,2.
  • Indice PMI composito (preliminare) a febbraio (ore 10.00). Consensus: 50,9.

 

GERMANIA

  • Indice armonizzato dei prezzi al consumo (finale) a gennaio (ore 08.00). Consensus: -1,0% m/m; +1,7% a/a.
  • Indice dei prezzi al consumo (lander, finale) a gennaio (ore 08.00). Consensus: -0,8% m/m; +1,4% a/a.
  • Indice PMI manifatturiero (preliminare) a febbraio (ore 09.30). Consensus: 49,9.
  • Indice PMI dei servizi (preliminare) a febbraio (ore 09.30). Consensus: 52,8.

 

FRANCIA

  • Indice armonizzato dei prezzi al consumo (finale) a gennaio (ore 08.45). Consensus: -0,6% m/m; +1,4% a/a.
  • Indice di fiducia delle imprese manifatturiere a febbraio (ore 08.45). Consensus: 103,0.
  • Indice PMI manifatturiero (preliminare) a febbraio (ore 09.15). Consensus: 51,0.
  • Indice PMI dei servizi (preliminare) a febbraio (ore 09.15). Consensus: 49,4.

 

GIAPPONE

  • Indice PMI manifatturiero (preliminare) a febbraio (ore 01.30). Consensus: n.d.

 

STATI UNITI

  • Ordinativi di beni durevoli (preliminare) a dicembre (ore 14.30). Consensus: +1,8% m/m.
  • Ordinativi di beni durevoli (preliminare, escluso il settore dei trasporti) a dicembre (ore 14.30). Consensus: +0,3% m/m.
  • Indice FED di Philadelphia a febbraio (ore 14.30). Consensus: 14,0.
  • Richieste settimanali di sussidi alla disoccupazione (ore 14.30). Consensus: n.d.
  • Indice Markit PMI (preliminare) a febbraio (ore 15.45). Consensus: n.d.
  • Vendite di case esistenti a gennaio (ore 16.00). Consensus: 5,05 milioni.
  • Indice anticipatore a gennaio (ore 16.00). Consensus: +0,1% m/m.
  • Scorte settimanali di petrolio (ore 16.30).
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.

Guide Lavoro

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Reddito di residenza attiva: 700 euro al mese per trasferirsi in Molise

Ma bisogna anche viverci davvero e soprattutto avviare una attività economica. In questa guida ecco come funzionerà il cosiddetto "Reddito di residenza attiva" Continua »

da

ABCRisparmio

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Cuneo fiscale: cos’è e perché tagliarlo

Ne sentiremo parlare nei prossimi mesi. Perché la riforma del cuneo fiscale fa parte del programma del nuovo governo. Vediamo cos'è il cuneo fiscale e perché tagliarlo Continua »