NAVIGA IL SITO

Volano le banche: Unicredit +3,9%

di Edoardo Fagnani 19 nov 2012 ore 17:57 Le news sul tuo Smartphone
In generale recupero i bancari.
Unicredit ha guadagnato il 3,94% a 3,486 euro. Gli analisti del Credit Suisse hanno tagliato da 3,6 euro a 3,35 euro per azione la valutazione sull’istituto. Gli esperti hanno confermato il giudizio “Neutrale”.
Monte dei Paschi di Siena è salita del 3,8% a 0,2047 euro. Nel corso di un’intervista pubblicata su Il Sole24Ore nel week-end, il numero dell’istituto toscano, Fabrizio Viola, ha dichiarato che punta a riportare la banca in pareggio nel 2013. Intanto, gli analisti del Credit Suisse hanno tagliato il prezzo obiettivo sull’istituto toscano, portandolo da 0,16 euro a 0,15 euro. Gli esperti hanno confermato il giudizio “Underperform” (farà peggio del mercato). Sulla stessa lunghezza d’onda Kepler, che ha limato da 0,2 euro a 0,19 euro il prezzo obiettivo su Monte dei Paschi di Siena, in seguito alla riduzione delle stime sull’utile per azione per il triennio 2013/2015. Gli esperti hanno confermato il giudizio “Hold” (mantenere).
La Popolare di Milano ha recuperato 2,95% a 0,3765 euro. L’agenzia Moody’s ha messo sotto osservazione il rating dell’istituto lombardo per un possibile peggioramento. Gli esperti hanno messo in evidenza il peggioramento della qualità delle attività della banca. Intanto, gli analisti di Citigroup hanno ridotto la stima sull’utile per azione dell’istituto per il 2012 e per il 2014. Gli esperti hanno confermato il giudizio “Neutrale”. Al contrario, Kepler ha ritoccato al rialzo il prezzo obiettivo sulla Popolare di Milano, portandolo da 0,37 euro a 0,38 euro, nonostante la riduzione delle stime sull’utile per azione per il periodo 2012/2015. Secondo gli esperti, che hanno confermato il giudizio “Hold” (mantenere), sono apprezzabili gli sforzi fatti nella ristrutturazione e nella riorganizzazione del business.
Gli stessi analisti di Kepler hanno incrementato da 3 euro a 3,1 euro e da 5 euro a 5,2 euro il target price su UBI Banca (+3,93% a 2,8 euro) e sulla Popolare dell’Emilia Romagna (+5,61% a 4,328 euro), in seguito alla revisione delle stime per i prossimi esercizi. Gli esperti hanno confermato il giudizio “Hold” (mantenere) su UBI Banca e l’indicazione di acquisto sull’istituto emiliano.
IntesaSanpaolo ha registrato un progresso del 4,05% a 1,233 euro.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.