NAVIGA IL SITO

Veneto Banca, i numeri del primo semestre 2016

di Edoardo Fagnani 16 set 2016 ore 19:27 Le news sul tuo Smartphone

veneto-banca2Veneto Banca ha comunicato i risultati del primo semestre del 2016, periodo chiuso con una perdita netta di 258,72 milioni di euro, rispetto al rosso di 220,4 milioni contabilizzato nei primi sei mesi del 2015, anche a seguito anche di componenti straordinarie negative, del deciso incremento delle coperture sui crediti deteriorati e dall’adozione di un approccio prudenziale sugli accantonamenti al fondo rischi e oneri.
Il margine di intermediazione si è attestato a 359,45 milioni di euro, in forte calo (-22%) rispetto ai 460,99 milioni ottenuti nel primo semestre 2015.

A fine giugno gli impieghi netti erano pari a 21,2 miliardi di euro (23,9 miliardi a fine 2015) anche a seguito delle iniziative di deleverage selettivo intraprese dalla rete commerciale. Alla stessa data i crediti deteriorati lordi erano pari a 7,9 miliardi (7,6 miliardi a fine 2015), mentre i crediti deteriorati netti ammontavano a 5 miliardi di euro (4,9 miliardi a fine 2015). Le coperture sul totale crediti deteriorati sono salite al 36,9% (39,2% inclusive delle posizioni stralciate) e sono in crescita di circa 160 punti base rispetto a fine 2015 e di 415 punti base rispetto a giugno 2015.
Sempre a fine giugno il patrimonio netto tangibile era pari a 2,5 miliardi di euro, mentre il Common Equity Tier 1 (phased In) era pari al 10,74%, (superiore al coefficiente minimo del 10,25% fissato dalla BCE per l'istituto.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: veneto banca , primo semestre 2016
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »