NAVIGA IL SITO

UnipolSai, ecco i concambi

Nella serata di ieri i consigli di amministrazione delle società coinvolte hanno approvato la maxi fusione per incorporazione di Premafin, Milano Assicurazioni e Unipol in Fondiaria-Sai e i relativi concambi

di Mauro Introzzi 21 dic 2012 ore 14:29
Nella serata di ieri i consigli di amministrazione delle società coinvolte hanno approvato la maxi fusione per incorporazione in Fondiaria-Sai di Premafin, Milano Assicurazioni e Unipol. Un’operazione che, presumibilmente a partire da metà 2013, creerà un vero e proprio campione nazionale nel comparto assicurativo.
Le compagnie hanno anche definito i seguenti rapporti di concambio: 0,050 azioni ordinarie Fondiaria-Sai ogni azione ordinaria Premafin; 1,497 azioni ordinarie Fondiaria-Sai ogni azione ordinaria Unipol; 0,339 azioni ordinarie Fondiaria-Sai ogni azione ordinaria Milano Assicurazioni; 0,549 azioni risparmio “B” Fondiaria-Sai ogni azione di risparmio Milano Assicurazioni.

Così, al termine dell’operazione, Unipol Gruppo Finanziario avrà una quota del 63,09% della società. Partecipazione che potrebbe arrivare fino al 70,53% se i soci di risparmio di Milano Assicurazioni decidessero di bocciare la fusione. La fusione, infatti, dovrà essere sottoposta a quest’ultima categoria di azionisti. Se l’assemblea di questi ultimi non approvasse la fusione, Unipol procederà comunque a una fusione a tre con Premafin e Fondiaria-Sai.
Sono già chiari anche i target finanziari, al 2015, del nuovo soggetto. Sono previsti premi Danni per 8,9 miliardi di euro e premi Vita per 6,7 miliardi mentre l'utile netto dovrebbe attestarsi a 814 milioni di euro e il margine di solvibilità dovrebbe collocarsi intorno al 180%.

Tra i primi analisti a commentare l’operazione quelli di Equita Sim. Gli esperti evidenziano che le sinergie da integrazione sono stimate pari a 350 milioni di euro al 2015 mentre i costi di integrazione sono pari a circa 300 milioni, superiori alle precedenti stime a causa di maggior incentivi all'esodo. Secondo gli analisti Unipol potrebbe presto tornare al dividendo. Equita Sim ha così confermato i propri consigli di acquisto (“buy”) su tutti i titoli coinvolti nella vicenda: Fondiaria-Sai (valutata 1,52 euro), Milano Assicurazione (valutata 0,51 euro), Unipol ord (valutata 3,06 euro) e Unipol risp (valutata 2,36 euro).
Per quanto riguarda gli altri titoli coinvolti nell’operazione gli analisti di Banca Akros
hanno abbassato il rating sulle azioni di risparmio di Milano Assicurazioni ad “accumulate” (accumulare) dal precedente “buy” (acquistare), confermando il target price di 0,41 euro.

Tutte le ultime su: unipol , fondiaria sai
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »