NAVIGA IL SITO

Unipol, la stima dei numeri della fusione con le società dei Ligresti

Unipol, che nelle scorse ore ha approvato un aumento di capitale da 1,1 miliardi di euro propedeutico alla fusione con le società assicurative dei Ligresti, ha diffuso i dettagli del progetto di integrazione

di Mauro Introzzi 22 giu 2012 ore 13:24
I vertici di Unipol, che nelle scorse ore ha approvato un aumento di capitale da 1,1 miliardi di euro propedeutico alla fusione con il gruppo delle società assicurative dei Ligresti, hanno in queste ore diffuso i dettagli del progetto di integrazione, fornendo anche le stime al 2015.

L'aggregato Unipol-Sai (con la fusione tra Unipol Assicurazione, Fondiaria-Sai, Milano Assicurazione e Premafin), nel 2015 potrebbe arrivare a un utile netto pari a 821 milioni di euro, con multipli Solvency I e Solvency II rispettivamente pari al 168% e al 184%. I premi raggiungeranno quota 9,5 miliardi di euro per il comparto danni e 6,5 miliardi di euro per il comparto vita.
Il management della compagnia bolognese conta poi di registrare sinergie pari a 345 milioni di euro e di raggiungere una base clienti pari a 14 milioni di euro, gestita dalla più grande rete di agenti in Italia.
Ma quotata a Piazza Affari, oltre che la società che nascerà dall’aggregato Unipol-Sai, sarà anche la nuova Ufg (il gruppo Unipol post integrazione) i cui principali obiettivi al 2015 sono un utile netto consolidato di 880 milioni, un Solvency I al 169% e un Solvency II al 143%.

Sulla tempistica il numero uno di Unipol Carlo Cimbri ha dichiarato che il prossimo 27 giugno ci sarà l'assemblea di Fondiaria-Sai per riconfermare l'aumento di capitale. Poi verranno valutati i momenti più opportuni per gli avvii degli aumenti di capitale. Con i progetti di fusione che potrebbero avviarsi nel mese di settembre “per fare in modo che la fusione possa avvenire entro fine anno, con efficacia dal primo gennaio 2013”.

Sui piani di cessione, infine, Carlo Cimbri ha evidenziato che Unipol ha già ricevuto diverse manifestazioni di interesse per gli asset che dovrà cedere in base a quanto stabilito nei giorni scorsi dall’autorità Antitrust.

Tutte le ultime su: unipol , fondiaria sai
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.