NAVIGA IL SITO

UniCredit balza del 4,2% dopo la trimestrale di Jp Morgan

di Edoardo Fagnani 12 apr 2019 ore 16:00 Le news sul tuo Smartphone

unicredit_13UniCredit chiude sui massimi di giornata, in scia al rialzo dei titoli del settore bancario, dopo che i dati trimestrali del colosso statunitense Jp Morgan sono risultati migliori delle attese. Il titolo dell'istituto ha guadagnato il 4,2% a 12,4 euro, dopo aver toccato un minimo a 11,73 euro in avvio di giornata.

Intanto, UniCredit ha concluso un accordo con MBCredit Solutions per la cessione pro-soluto di un portafoglio di crediti in sofferenza derivanti da contratti di credito chirografario a clientela del segmento consumer. Il portafoglio comprende esclusivamente crediti derivanti da contratti di finanziamento regolati dal diritto italiano per un ammontare complessivo - al lordo delle rettifiche di valore - di circa 51 milioni di euro.

Inoltre, secondo quanto si apprende dalle comunicazioni della Consob sulle partecipazioni rilevanti lo scorso 10 aprile 2019 Norges Bank è salita al 3,004% del capitale dell'istituto guidato da Jean Pirre Mustier.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutti gli articoli su: unicredit Quotazioni: UNICREDIT
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

Il modello 730 precompilato 2019 sarà accessibile online dal 16 aprile. Può semplificare molte cose nella compilazione della dichiarazione dei redditi. Continua »