NAVIGA IL SITO

UniCredit, emissione di 750 milioni di euro in AT1

di Redazione Lapenna del Web 1 lug 2021 ore 08:51 Le news sul tuo Smartphone

unicredit-logoUniCredit ha collocato un'emissione di strumenti Additional Tier 1 destinata a investitori istituzionali per un controvalore totale di 750 milioni di euro. La banca ha deciso di procedere con l'operazione allo scopo di continuare a rafforzare la propria base di capitale, sfruttando la finestra di mercato positiva. 

L’emissione avviene a seguito di un processo di book building che ha prodotto una domanda per oltre 2,25 miliardi di euro da parte di più di 180 investitori, consentendo di rivedere al ribasso la guidance, inizialmente indicata in area 4,875%, e di fissare la cedola a 4,45%.

Il trigger del 5,125% sul Common Equity Tier1 prevede che, qualora il coefficiente CET1 scenda al di sotto di tale soglia, il valore nominale dei titoli sarà ridotto temporaneamente dell'importo necessario a ripristinarne il livello.

I titoli sono perpetui e possono essere richiamati dall'emittente in qualsiasi giorno di calendario nel semestre che inizia il 3 dicembre 2027 e termina il 3 giugno 2028 e successivamente in qualsiasi data di pagamento cedola. 

La cedola a tasso fisso riconosciuta fino a giugno 2028 è pari a 4,45% all'anno pagata su base semestrale. Se non verrà esercitata la facoltà di rimborso anticipato, la stessa verrà ridefinita a intervalli di 5 anni. Come previsto dai requisiti regolamentari, il pagamento della cedola è pienamente discrezionale. 

Il rating atteso da Moody’s è “Ba3”.

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: unicredit