NAVIGA IL SITO

Unicredit, i conti del 2018 e il dividendo 2019

Conti 2018 con utili in crescita per Unicredit, che ha chiuso l’anno migliore dell’ultimo decennio. Dividendo 2019, sui conti 2018, in calo a 0,27 euro dagli 0,32 euro per azione distribuiti nell’esercizio precedente

di Mauro Introzzi 7 feb 2019 ore 08:09

unicredit-logoConti 2018 con utili in crescita per Unicredit, che ha chiuso l’anno migliore dell’ultimo decennio. La banca guidata da Jean Pierre Mustier ha raggiunto in anticipo tutti i target che si era posto nel piano Transform 2019. Dividendo 2019, sui conti 2018, in calo a 0,27 euro dagli 0,32 euro per azione distribuiti nell’esercizio precedente.

 

UNICREDIT, CONTI ECONOMICI DEL 2018

Unicredit ha chiuso il 2018 con ricavi pari a 19,72 miliardi di euro, in calo dell’1,1% rispetto ai 19,94 miliardi di euro del  2017. Il giro d’affari è stato sostenuto da un margine di interesse in crescita su base annua del 2,1% a 10,9 miliardi e commissioni in salita dello 0,9%.

I costi operativi sono stati pari a 10,7 miliardi, in calo del 5,6% rispetto agli 11,3 miliardi dell'anno precedente. Il risultato netto di gestione si è attestato a 6,4 miliardi in salita del 13,1% rispetto ai 5,66 miliardi del 2017.

Unicredit ha chiuso il 2018 con un utile netto rettificato di 3,85 miliardi di euro, in salita del 7,7% rispetto ai 3,58 miliardi dell’anno precedente, con un RoTE rettificato (il ritorno sugli asset tangibili) attestatosi all'8%, in crescita di 0,8 punti percentuali rispetto all’anno precedente.

 

UNICREDIT, IL DIVIDENDO 2019

Il management di Unicredit ha proposto la distribuzione di un dividendo 2019 (relativo all’esercizio 2018) di 0,27 euro per azione, per un ammontare complessivo di 0,6 miliardi di euro. La banca ha precisato che il dividendo sarà corrisposto interamente in contanti e corrisponde a un payout ratio del 20% sull'utile netto consolidato del 2018 (escludendo l’impatto netto dell’ effetto delle tasse derivante dai nuovi principi contabili).

Se approvato dall'assemblea il dividendo 2019 di Unicredit sarà distribuito il giorno 25 aprile 2019, con data di stacco della cedola per il giorno 23 aprile 2019.

Sulla base dell’attuale quotazione del titolo a Piazza Affari il dividendo garantisce un rendimento inferiore al 3%. Unicredit ha ricordato che lo scorso anno è stato pagato un dividendo per azione di 0,32 euro, per un ammontare complessivo di 0,7 miliardi di euro. Il management ha anticipato che l’ammontare del dividendo 2020 (relativo all’esercizio 2019) sarà pari al 30% dell’utile netto consolidato.

 

UNICREDIT, QUALI ERANO LE STIME SUI CONTI 2018

Le stime degli analisti per l’intero 2018 indicavano per Unicredit un utile netto di 2,86 miliardi di euro, pari a 1,28 euro per azione. Il margine di intermediazione (ossia i ricavi) sarebbe dovuto salire da 19,62 miliardi a 19,74 miliardi di euro, mentre il risultato di gestione era atteso a 6,23 miliardi.

Gli analisti avevano rivisto di recente l’indicazione di dividendo 2019 (relativo all’esercizio 2018) stimando che la banca potesse distribuire una cedola di 0,28 euro per azione sulla base del bilancio del 2018 (le stime andavano da un minimo di 0,23 euro, massimo di 0,35 euro).

 

CONTI 2018 UNICREDIT, QUALITÀ DELL’ATTIVO

Nel quarto trimestre del 2018 è proseguita l’opera di miglioramento della qualità dell’attivo, con le esposizioni deteriorate lorde in calo a 38,2 miliardi dai 40,8 miliardi del terzo trimestre 2018. Il rapporto tra crediti deteriorati lordi e totale crediti lordi è sceso a livello annuale di 265 punti base attestandosi al 7,7%, con un copertura del 61%.

Nell’intero 2018 sono state cedute esposizioni deteriorate lorde per 4,4 miliardi, di cui 1,8 miliardi nell’ultimo trimestre. Le esposizioni deteriorate lorde del Group Core sono diminuite a 19,6 miliardi, con un rapporto tra crediti deteriorati lordi e totale crediti lordi al 4,1%.

 

UNICREDIT, RATIO PATRIMONIALI A FINE 2018

Il CET1 ratio fully loaded si è attestato a fine 2018 al 12,07%, in peggioramento rispetto al 13,6% di fine 2017 e dal 12,11% di fine settembre 2018.

Nell’ultimo trimestre dell’anno i ratio di capitale transitional sono stati: CET1 pari al 12,13%, Tier 1 al 13,64% e total al 15,8%. La nota della società indica che “tutti gli indicatori sono confermati ben al di sopra dei requisiti patrimoniali”.

 

UNICREDIT, CONTI DEL QUARTO TRIMESTRE 2018

L'ultimo trimestre del 2018 di Unicredit si è chiuso con ricavi pari a 4,86 miliardi di euro, in calo dell’1% rispetto ai 4,9 miliardi di euro dello stesso periodo dell'anno precedente. I costi operativi sono scesi del 2,7% a 2,71 miliardi di euro, mentre il risultato netto di gestione è salito dell’1,2% a 2,14 miliardi di euro.

Il risultato netto di gruppo rettificato ha toccato gli 840 milioni di euro, in crescita del 19,9% rispetto ai 701 milioni di euro del quarto trimestre del 2017.

 

UNICREDIT, LE STIME SUL QUARTO TRIMESTRE 2018

Il consensus degli esperti sull’ultimo quarter dell’anno scorso indicava un utile netto di 693 milioni di euro per il quarto trimestre del 2018. Il margine di intermediazione (ossia i ricavi) e il risultato di gestione erano previsti rispettivamente a 4,86 miliardi e a 1,13 miliardi di euro.

 

UNICREDIT, LE STIME SULL'INTERO 2019

Unicredit ha fornito anche le stime per il 2019. L’istituto prevede di chiudere l’esercizio in corso con ricavi per 19,8 miliardi di euro e costi complessivi per 10,4 miliardi. L’utile netto complessivo è stato confermato a 4,7 miliardi di euro, con una redditività nell’ordine del 10%. Le stime degli analisti (comunicate a fine gennaio) indicavano ricavi per 19,69 miliardi di euro e un utile netto di 4,36 miliardi di euro. Le esposizioni deteriorate lorde del Non Core sono confermate a 14,9 miliardi di euro. Infine, il CET1 ratio fully loaded è atteso a fine 2019 tra il 12% e il 12,5%.

 

CONTI UNICREDIT 2018: LE PAROLE DI MUSTIER

Il numero uno della società, Jean Pierre Mustier, ha stigmatizzato che quelli del 2018 sono stati i risultati migliori dell’ultimo decennio. Il manager si è poi soffermato sul piano Transform 2019, sui cui il gruppo è in anticipo: "Unicredit ha già raggiunto il 100% della riduzione dei cosiddetti FTE (ossia il  personale conteggiato per le ore) e il 93% degli obiettivi di chiusura delle filiali".

Poi uno sguardo ai costi operativi, a 10,7 miliardi di euro e già "migliori rispetto all'obiettivo di piano di 11 miliardi di euro, e alle stime future, tutte confermate.

 

UNICREDIT, IL DIVIDENDO 2020

Durante la conference call i vertici dell'azienda hanno indicato che il dividendo 2020, a valere sui conti del 2019, sarà distribuito in contanti. La fase dello scrip dividend (ossia di attribuzione di azioni) è stata archiviata.

Tutti gli articoli su: unicredit , bilanci 2018 , dividendi Quotazioni: UNICREDIT
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

SoldieLavoro

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Reddito di cittadinanza (Rdc) 2019: a chi spetta, requisiti e importo

Il Reddito di cittadinanza è il nuovo sussidio contro la povertà. Lo si potrà richiedere dal 6 marzo 2019 e verrà distribuito a partire dal 27 aprile. Destinatari, requisiti e importi Continua »

da

ABCRisparmio

APE volontaria: come funziona (requisiti, calcolo e domanda)

APE volontaria: come funziona (requisiti, calcolo e domanda)

Ape volontaria è un anticipo sulla pensione di vecchiata. La si può ottenere per un massimo di 3 anni e 7 mesi fino al raggiungimento dell'età pensionabile. Continua »