NAVIGA IL SITO

UBI Banca cede circa 900 milioni di posizioni in sofferenza

di Edoardo Fagnani 22 lug 2019 ore 07:52 Le news sul tuo Smartphone

ubi-banca_1UBI Banca ha comunicato è stata perfezionata la vendita di crediti factoring in contenzioso per circa 157 milioni di euro lordi, oggetto di deconsolidamento già nel secondo trimestre dell’anno. Inoltre, è stata accettata l’offerta vincolante di Credito Fondiario per la cessione di un portafoglio leasing classificato a sofferenza, per un ammontare pari a circa 740 milioni di euro lordi nominali. UBI Banca ha aggiunto che la cessione si articolerà in due fasi, attese concludersi rispettivamente entro settembre 2019 ed entro dicembre 2019, consentendo il pieno deconsolidamento del portafoglio venduto entro fine anno.

L'istituto ha precisato che l’impatto complessivo delle due operazioni sul conto economico del secondo trimestre dell’anno sarà pari a circa 104 milioni di euro lordi (circa 70 milioni netti). A livello di CET1 ratio, l'impatto verrà sostanzialmente compensato, quando tutte le vendite saranno perfezionate, dalla riduzione dei Risk Weighted Assets (-450 milioni di euro). Inoltre, il ratio complessivo dei crediti deteriorati lordi sui crediti totali lordi, calcolato sui dati al 31 marzo 2019, si attesta pro-forma al 9,4% circa (rispetto al 10,4% rilevato a fine marzo 2019).

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
Tutte le ultime su: ubi banca