NAVIGA IL SITO

UBI Banca, aggiornato il piano industriale 2022

In queste ore UBI Banca ha presentato l'aggiornamento del piano industriale 2022. La versione originaria era stata presentata lo scorso mese di febbraio

di Mauro Introzzi 3 lug 2020 ore 14:46

ubi-banca_1In queste ore UBI Banca ha presentato l'aggiornamento del piano industriale 2022. La versione originaria era stata presentata lo scorso mese di febbraio, qualche giorno prima del lockdown resosi necessario dalla pandemia di Covid-19.

UBI ha comunque proceduto all’aggiornamento del piano industriale 2022 confermando tutte le linee strategiche che hanno costituito l’asse portate del piano industriale presentato a febbraio 2020.

 

La situazione di UBI nei mesi del lockdown

La nota dell'istituto evidenzia come la banca abbia potuto affrontare la crisi inattesa con una situazione patrimoniale "di tutta tranquillità", con un CET1 ratio superiore al 12,5% (target del piano originario per il 2022), coefficienti di liquidità ai massimi storici, disponibilità di significative riserve di funding anche grazie all’allentamento della politica monetaria da parte della BCE, un portafoglio di impieghi in bonis con un basso livello di crediti ad alto rischio (il 2,7% del totale) e ben coperto (55 bps a fine marzo 2020)e un livello di crediti deteriorati lordi significativamente ridotto e pari al 7,5%.

 

Le azioni previste nel Piano Industriale 2022: completate e rinviate

Il gruppo ha completato la modifica dei criteri di valutazione degli immobili e l'operazione di riordino del patrimonio immobiliare milanese e ha rinviato:

  • la definizione strategica degli accordi di bancassurance,
  • gli accordi sindacali per le uscite /assunzioni di personale,
  • la rinegoziazione degli accordi di securities services.

 

Target dell'aggiornamento del piano 2022

UBI Banca prevede che l’insieme delle capacità dimostrate in termini di resilienza e di velocità di reazione durante la crisi, delle conseguenti azioni strategiche e gestionali attivate, nonché della presenza di interventi a supporto dell’economia da parte delle autorità tutte, permetteranno di assorbire gli impatti della pandemia da COVID-19.

L'istituto prevede di un utile stimato in 562 milioni al 2022, rispetto ai 665 milioni originariamente previsti nel Piano Industriale presentato a febbraio scorso, un ROTE del 7,1% nel 2022 (rispetto al precedente 8,3%). Conferma poi una solida posizione patrimoniale, con un CET1 ratio stimato attestarsi al 2022 al 13,9% (al netto dei dividendi del 2019 ma prima di quelli relativi a 2020, 2021, 2022); rispetto a una soglia minima di CET1 ratio pari al 12,5%, si evidenzia un excess capital di circa 840 milioni di euro che potranno essere distribuiti, corrispondenti a un cumulato di oltre 73 centesimi di euro per azione nel triennio.

La crescita del monte dividendi disponibili rende inoltre evidente agli azionisti la dimensione del valore intrinseco della loro banca.

Tutte le ultime su: ubi banca
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

ABCRisparmio

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Cosa è e come si usa il cassetto fiscale

Il cassetto fiscale è un archivio online tramite il quale ogni contribuente può consultare qualsiasi informazione riguardante la propria posizione fiscale Continua »